2012, resa dei conti e dei diritti

Agosto 2010. Ammesso e non concesso che la UE consenta a SKY di anticipare il proprio ingresso nel Digitale terrestre partecipando al “beauty contest” per l’attribuzione dei mux per il DTT, l’anno campale della sfida tra le grandi “pay” potrebbe, alla fine, essere il 2012.

Quando cioè, finito in ogni caso il regime di vincoli per SKY, si andrà alla prima vera asta dei diritti del Calcio in cui ciascuno dei player avrà la teorica possibilità di assestare un colpo incisivo, se non finale, alle ambizioni del proprio rivale. Altro momento importante di verifica, soprattutto delle alleanze trasversali, l’aggiudicazione dei diritti degli Europei di Calcio del 2012.
Andranno alla RAI e a SKY, che continueranno nella politica sodale già testata nelle ultime grandi manifestazioni sportive ma entrata di recente in grave crisi? O assisteremo per la prima volta a una clamorosa iniziativa congiunta di RAI e Mediaset?

Il Biscione ha appena portato a casa - grazie al cammino fortunato nella manifestazione Sudafricana delle Furie Rosse - lo straordinario successo ottenuto in Spagna trasmettendo le partite dei Mondiali su Telecinco e potrebbe essere ingolosito dalla prospettiva di un grande accordo spartitorio con la Tv pubblica e dalla possibilità di trasmettere in esclusiva pay, su Mediaset Premium, alcune delle partite degli Europei.

Pubblica i tuoi commenti