3D & Web Content. I nuovi orizzonti

Marzo 2010. La grande fiera americana, dopo alcuni anni di calma assoluta, riscopre finalmente la sua anima innovatrice presentando tecnologie e standard destinati a caratterizzare il prossimo decennio. È il segno che la crisi si sta allontanando e che i colossi dell'elettronica di consumo sono pronti a misurarsi in nuove ed eccitanti sfide.

Con oltre 20 mila nuovi prodotti presentati da 2500 aziende, l'edizione 2010 del CES, la grande fiera americana dell'elettronica di consumo di inizio anno, ha infatti mostrato i primi segnali di un'inversione di tendenza rispetto agli ultimi anni.
Finalmente sono riapparse le innovazioni tecnologiche, quelle che hanno caratterizzato la storia del CES di Las Vegas trasformandolo in un appuntamento irrinunciabile per tutti gli addetti ai lavori.

Il 2010 sarà ricordato soprattutto come l'anno del 3D su tutti i fronti: dalla televisione al Blu-ray, dalle trasmissioni televisive satellitari ai videogame, dalle videocamere alle fotocamere digitali.
Gli oltre 120 mila visitatori hanno potuto anche toccare con mano l'evoluzione dei servizi on line fruibili attraverso i televisori e i lettori Blu-ray predisposti e collegati ad Internet: da YouTube a Flickr, da Picasa a Amazon Video on Demand, da Fox Sports a NetFlix, da Pandora a Twitter fino ad arrivare a Facebook e Skype.

Grande attenzione anche nei confronti del “green” con tutta una serie di iniziative che le aziende hanno sviluppato per ridurre l'inquinamento grazie al contenimento dei consumi energetici e all'utilizzo di materiali eco-compatibili.
Gli effetti della crisi economica sono ancora evidenti ma i segnali del cambiamento e della voglia di “girare pagina” sono forti e chiari: le aziende vogliono affrontare il prossimo decennio con rinnovato ottimismo e sono pronte a nuove ed eccitanti sfide.

Come già spiegato in altre occasioni, tutti i prodotti presentati al CES sono principalmente destinati al mercato statunitense e potrebbero quindi arrivare nel vecchio continente con dotazioni, funzioni e prezzi differenti.
Rispetto al passato, tuttavia, si è notevolmente ridotto il “gap” temporale di lancio e, di conseguenza, già dalle prossime settimane questi apparecchi saranno disponibili nei nostri negozi.

Pubblica i tuoi commenti