A vele spiegate

Marzo 2009. Le offerte natalizie si sono fatte sentire e il pubblico italiano, sempre più propenso ad approcciare la Tv digitale, ha preferito i programmi SKY.
A seguito dei picchi d’ascolto avuti tra luglio e settembre 2008 con la preparazione ed avvio al nuovo Campionato di Serie A, dopo la caduta degli ascolti di ottobre, ecco una lieve ripresa da novembre in poi.

L’inizio anno si rivela solitamente un periodo sottotono durante il quale i telespettatori tendono a perdere interesse per i programmi sat: da due anni a questa parte invece i dati rivelano un’inversione di tendenza.
L’anno scorso, infatti, nel principale target Individui, lo share di gennaio e febbraio ha registrato l’8,8%, mentre nello stesso periodo del 2007 i dati sono molto più bassi: ovvero 7,7% e 7,4% di share.

Nel target giovani il traino sembra essere la nuova e nona edizione de il Grande Fratello iniziata nella prima metà di gennaio e visibile in esclusiva su SKY Show: lo share infatti schizza al 15,6% e il canale si piazza al secondo posto tra i canali più visti dai giovani in termini di audience, subito dopo SKY Sport.

Ma gli italiani davvero non hanno altre alternative? O forse non ne conoscono altre, perché da sempre la Tv satellitare o comunque a pagamento si pone come alternativa di contenuto televisivo, individuando un target medio alto per cultura e propensione alla spesa.

I più seguiti
Certo è che dalle prime serate nelle reti generaliste, il reality ha continuato su SKY Show e la curiosità è osservare minuto per minuto cos’accade dentro la “casa”, dove fenomeni dalle diverse taglie, livelli culturali e territoriali s’intrecciano in senso astratto e fisico.

Secondo Starcom, da elaborazioni su dati Auditel, nel mese di gennaio del target Individui, i canali SKY passano al 3,2% di share dal 2,9% dello stesso periodo del 2008, seguito dai canali dei cugini FOX (1,7%, in crescita dello 0,1% rispetto a gennaio 2008), Disney Channel stabile allo 0,7% di share, Rai Digital stabile allo 0,3%, Rai Sat in lieve crescita allo 0,5, il Gruppo Discovery stabile allo 0,3% e il Gruppo Sitcom al lieve 0,1%.

Tra i canali più seguiti a gennaio SKY Sport si piazza in prima posizione anche per il target Individui, seguito da FOX Crime, grazie alla partenza della nuova edizione di Dexter e al proseguimento di C.S.I., Criminal Minds e N.C.I.S.
Al terzo posto SKY Cinema 1 che rimane di alto gradimento grazie alle prime Tv cinematografiche.

Tra i programmi preferiti dal target dei non appassionati di sport, l’audience è registrato ad oltre 460 mila contatti il giorno 26 in prima serata con la pellicola Il mistero delle pagine perdute, con discreti risultati anche in seconda serata con circa 424 mila contatti.

L’inizio anno è stato poi all’insegna del romanticismo: il 1° gennaio, infatti, il film Scusa ma ti chiamo amore raggiunge un’audience del minuto medio di quasi 390 mila in prima serata: al quarto posto nella classifica dei programmi più visti troviamo la cerimonia d’insediamento alla Casa Bianca da parte del neo presidente Barak Obama domenica 20, con oltre 370 mila contatti.

La palla torna in gioco
Nonostante in Inghilterra il Calcio si giochi anche d’inverno con la Premier League, in Italia la pausa natalizia si prolunga fino a quasi metà gennaio.

Gli ascolti del target appassionato iniziano, infatti, a farsi sentire principalmente dal giorno 18, con oltre 1 milione e 250 mila contatti audience in occasione del match Lazio – Juventus in prima serata.

Anche il giorno 11 l’interesse si dimostra attivo con un’audience di oltre 1 milione e 200 mila contatti in occasione di Roma – Milan. Appena sopra un milione di contatti per la terza partita classificata Inter – Sampdoria, sempre in prima serata.

Nel mese di febbraio è attesa la “battaglia d’Inghilterra” ovvero le tre squadre italiane contro le tre inglesi nella UEFA Champions League: Arsenal – Roma, Inter – Manchester UTD e Chelsea – Juventus. Sarà, infatti, interessante monitorare come questa serie di eventi influenzerà gli ascolti.

Pubblica i tuoi commenti