A World of Visual Experience

Novembre
Lo scorso 5 novembre 2014 allo Spazio Antologico di Via Mecenate a Milano, è andato in scena “NEC Showcase”, l’appuntamento annuale dedicato a stampa e clienti, che si sviluppa in un’area espositiva con 12 scenari diversi, nel quale sono state illustrate svariate soluzioni verticali per i vari ambiti: corporate, retail, education, bradcasting, fotografia, medicale, museale …. Uno Showcase innovativo dove non si è parlato soltanto di singoli prodotti, ma di vere e proprie soluzioni integrate. La carrellata di novità comprendeva:
- large format display da 98” X981UHD con risoluzione 4K
- display multi-touch da 80” V801TM
- nuovi large format display da 47” X474HB high brightness da 2000 cd/m2
- esclusivi display da 55” X554UNS con cornice di soli 3,9 mm da immagine a immagine
- nuovi proiettori con sorgente laser PX602UL e PX602WL con autonomia di 20.000 ore
- innovativa serie di proiettori PA per proiettare i contenuti visual in tutte le direzioni (verso soffitto, pavimento, muto, in verticale e orizzontale).

Le novità presentate da NEC, costituiscono lo spunto per fare alcune riflessioni sui nuovi scenari di mercato che si vanno delineando. E’ ormai assodato che la comunicazione visiva permea il nostro mondo, un universo quotidiano dove le parole sono indissolubilmente legate alle immagini. Immagini che hanno lo scopo di veicolare informazioni ed emozioni attraverso una serie di media, in cui la componente video è sicuramente superiore a quella audio (televisione, smartphone, tablet, iPad, navigatore GPS, ...). Anche il nostro linguaggio si è modificato, contraendosi e adattandosi alle nuove regole imposte dalla tastiera. I messaggi mutano, i contesti cambiano, le modalità espressive si ampliano e gli scenari evolvono. Un cambiamento epocale che NEC ha per certi versi anticipato, specializzandosi in mercati professionali verticali, dove valgono regole completamente diverse e dove è indispensabile perseguire l’eccellenza. Basti pensare alle caratteristiche tecniche costruttive che un monitor per digital signage deve possedere, per garantire un buon funzionamento in contesti, a dire poco challenging, come un fast-food o una stazione ferroviaria all’aperto… Oppure al livello di affidabilità che un’immagine usata nel settore della grafica o della radiologia medica deve possedere per azzerare i margini di errore nella diagnostica. Standard senza pari, che NEC persegue da sempre, selezionando e avviando livelli di collaborazione strettissima con i propri partner di mercato attivi nei  contesti più diversi: dal retail al health-care, dalla logistica ai musei, dal control-room alla videoconference…
www.nec-display-solutions.it

Pubblica i tuoi commenti