Agcom combatte lo spam via SMS

Gennaio 2014
La delibera 42/13/CIR di Agcom, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, è entrata in vigore il 16 ottobre e regola, in via sperimentale, l’identificazione del soggetto chiamante negli SMS impiegati per servizi di messaggistica aziendale (come SMS marketing, SMS alert, SMS informativi). Chiunque voglia inviare messaggi mediante servizi professionali, sarà obbligato a comunicare preventivamente l’alias prescelto ad Agcom, indicando inoltre tutti i dati necessari per poter essere rintracciato facilmente dal consumatore. Non solo: non sarà possibile utilizzare alias che richiamino enti ed istituzioni pubbliche e i privati non potranno inviare SMS utilizzando alias. Le informazioni raccolte da Agcom saranno a disposizione degli operatori telefonici e i loro clienti potranno farne richiesta con una semplice chiamata.
www.agcom.it

Pubblica i tuoi commenti