Aires: ripresa in via di consolidamento

Confermati nella prima trimestrale del 2015 i segnali positivi registrati a fine 2014 dall’Associazione Italiana Retailer Elettrodomestici Specializzati. La Telefonia si conferma il settore trainante ma il mercato è ancora lontano dai livelli del 2010.

I dati di mercato dei “Technical Consumer Goods” relativi ai primi tre mesi del 2015 comunicati da AIRES, organismo che riunisce le catene e gruppi distributivi di elettrodomestici ed elettronica di consumo, hanno registrato una crescita del 4,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un fatturato totale di 2,23 miliardi di euro, contro i 2,13 miliardi dei primi tre mesi del 2014. La Telefonia si conferma, ancora una volta, il settore trainante per l’intero comparto (+26,4%), con un fatturato di 534.817 milioni di euro, seguito dall’Home Comfort – Condizionamento e Riscaldamento (+20,9%), dai Piccoli Elettrodomestici (+9,4%) e dai Grandi Elettrodomestici (+8,3%).

Aires dati 2014

Ancora in terreno negativo il segmento  TV e Audio-Video (-2,6%).
«Dalle ultime settimane del 2014 - ha spiegato Davide Rossi, Direttore Generale della AIRES - stiamo assistendo a una positiva inversione di tendenza, in via di consolidamento, anche se non dobbiamo dimenticare che arriviamo da oltre tre anni di difficoltà e che per ritornare ai livelli del 2010 ci vorrà ancora molto tempo e molto impegno, nonostante la favorevole congiuntura dell’economia. Analizzando i dati, risulta evidente come la vendita di smartphone cresca in maniera importante nel nostro canale. In particolare, per questo tipo di prodotti, i consumatori si rivolgono ai rivenditori specializzati che sono in grado di offrire prodotti all’avanguardia abbinati a un servizio altamente qualificato».
www.airesitalia.it

Pubblica i tuoi commenti