Al-Jazeera dichiara guerra alle interferenze

Aprile 2012
Il broadcaster ha invitato gli utenti di Nilesat a sintonizzare le frequenze a 11,636 GHz V e 10,992 GHz V. La prima frequenza è idonea anche per coloro che ricevono il canale dall'Eutelsat 7 Ovest A nei Paesi dell'Asia occidentale (compresi quelli del Golfo, Iraq e Afghanistan), in Egitto e Libia orientale mentre la seconda è dedicata anche agli utenti Eutelsat in Africa occidentale.
Queste frequenze ospitano l'intero bouquet che comprende anche i canali Al Jazeera Arabic, Al Jazeera English, Al Jazeera Documentary, Al Jazeera Mubasher e Al Jazeera Sports.
Il fenomeno delle interferenze si è notevolmente aggravato con l'avvento della cosiddetta “Primavera Araba”, ovvero le numerose proteste ed agitazioni che si sono succedute negli ultimi tempi in Medioriente e Nord Africa. In gennaio, l'Egitto ha censurato le trasmissioni di Al Jazeera perché informava i telespettatori sulle dimostrazioni contro il presidente Hosni Mubarak. Il mese successivo, il canale è stato bannato e disturbato prima dal regime libico e poi da quello siriano e iracheno.
www.aljazeera.com

Pubblica i tuoi commenti