Al NAB prima diretta live 4K dallo spazio

Il prossimo NAB Show di Las Vegas sarà ricordato come il primo evento in cui è stata effettuata una trasmissione live 4K direttamente dallo spazio. L’esperimento avverrà all’interno della super session “Reaching for the Stars: Connecting to the Future with NASA and Hollywood” che avrà luogo alle 10.30 ora locale (le 19.30 in Italia) di mercoledì 26 aprile.

La sessione, che è coprodotta dallo stesso NAB Show, dalla NASA e da Amazon Web Services, ha l’obiettivo di verificare in che modo l’imaging avanzato e le tecnologie cloud possono consentire alla ricerca scientifica e alle riprese cinematografiche di raggiungere livelli sinora inesplorati.

La trasmissione live, che avverrà da circa 400 km di distanza dalla terra, sarà codificata con il software AWS Elemental a bordo dell’International Space Station (ISS) e a terra al Johnson Space Center.

L’agenzia spaziale statunitense è uno dei pionieri nell’applicazione dei media avanzati, tra cui anche il 4K. Ed è proprio grazie alle riprese con risoluzione quattro volte maggiore rispetto alla consueta tecnologia HD che la NASA può aumentare la capacità di osservare, scoprire e adattare nuove conoscenze dell’orbita terrestre e dello spazio profondo.

L’intero evento sarà disponibile per la visualizzazione multiscreen in diretta live 4K e convertito in alta definizione all’indirizzo https://live.awsevents.com/nasa4k.

Durante la super session, il live streaming a 4K permetterà all’astronauta Peggy Whitson sulla ISS di interloquire con il CEO e Cofondatore di AWS Elemental Sam Blackman, che sarà invece a Las Vegas. Analogamente, un dibattito vedrà protagonisti l’astronauta della NASA Tracy Caldwell Dyson, il direttore del programma Imaginery Experts della NASA Rodney Grubbs, Bernadette McDaid, responsabile dello sviluppo VR e AR di Bua Entertainment, Khawaja Shams, vice president dell’Engineering di AWS Elemental e Dave McQueeney, responsabile dell’IBM Watson Group. Gli argomenti di discussione avranno come punto focale il 4K e come questa tecnologia possa avvantaggiare scienziati e ricercatori sia nella visualizzazione degli esperimenti sia nella scoperta degli eventi mentre accadono e non in una fase successiva.

Pubblica i tuoi commenti