All Digital, l’ultima tappa della rivoluzione digitale

19 maggio 2011. Cavi, decoder, antenne e strumenti di misura per gli installatori sono solo alcune delle attività che fanno parte della grande famiglia del Digitale terrestre, uno dei settori espositivi presenti ad All Digital con molte aziende che si sono già prenotate uno spazio espositivo per sfruttare questa grande opportunità. Tra loro, Cavel e Fanton che parteciperanno con i loro stand di cavi necessari alla ricezione ottimale del segnale dall’antenna alla televisione. Anche i decoder, rappresentati al meeting da Auriga, Sagemcom, Televés e SmarDTV, raccontano una fetta importante del mercato legato al Digitale terrestre. Sempre restando in ambito DTT, per le antenne espongono Emme Esse, Fait, Mitan Technologies e Fracarro Radioindustrie. Le piattaforme sono poi ben rappresentate da Tivù Srl, che al 2° All Digital terrà il 1° Convegno Nazionale Installatori Tivù Srl e che distribuisce sul satellite gli stessi canali gratuiti visibili sul Digitale terrestre (RAI-Mediaset-Telecom in primis) con ricevitori e decoder di ADB, Sagemcom e altri. Per la strumentazione esporrà invece Unaohm, mentre un altro standista, Zeus, consente, con le sue centrali di distribuzione, il passaggio al Digitale terrestre senza cambiare televisori (molto adatto per comunità come ospedali, hotel, ecc.). Infine, all’Expo saranno naturalmente presenti gruppi di installatori, come Professional Group e CTA, che sono i target principali della fiera e sono interessati a tutte le tecnologie. Il digitale, peraltro, consente anche l’attivazione di nuovi servizi numerici prima non supportati sugli stessi canali televisivi. Di questi servizi avremo un esempio a All Digital, per la partecipazione di Lepida, Azienda Regionale Emiliano-Romagnola che si occupa di offrire nuovi applicativi digitali per il cittadino.
www.alldigitalexpo.it
www.twitter.com/alldigitalexpo
www.facebook.com/alldigitalexpo

Pubblica i tuoi commenti