Antenna DTT da interni One For All SV9325

In sintesi
Pur con tutti i limiti intrinseci delle antenne portatili miniaturizzate, la SV9325 si comporta egregiamente dimostrando che, con un po’ di pazienza, è possibile ricevere i segnali televisivi digitali con una qualità soddisfacente laddove non è disponibile un impianto da tetto indipendente o centralizzato. L’alimentazione multipla, le dimensioni contenute, la forma originale e la doppia installazione (parete, mobile) non pongono limiti al suo uso e posizionamento: l’antenna One For All SV9325 è la compagna ideale di un Flat TV installato a parete ma anche di uno tuner stick USB DVB-T. L’unica critica mossa ai progettisti riguarda la posizione del Led di accensione: invece che sull’inseritore lo avremmo preferito direttamente sull’antenna sia per rilevare l’alimentazione via decoder/Tv (che non richiede l’utilizzo dell’inseritore) sia per evidenziare eventuali guasti al cavo o alla spina IEC.

Dicembre 2010. Il mercato delle antenne portatili ha subito negli ultimi tempi una decisa accelerazione per merito del processo di digitalizzazione che si sta progressivamente diffondendo in tutte le regioni italiane. Anche se le prestazioni non sono ovviamente paragonabili a quelle dei modelli da tetto, le antenne portatili possono dimostrarsi utili (e a volte fondamentali) in diverse situazioni, ad esempio, in assenza della presa antenna nel locale dove si vuole installare un televisore oppure quando non si riescono a ricevere uno o più multiplex digitali con l’impianto centralizzato per questioni di canalizzazione o orientamento delle antenne.

Dai modelli tradizionali dotati di griglia riflettente e “baffi” orientabili a quelle di nuova generazione a pannello, ideali per l’abbinamento con i Tv digitali di nuova generazione, l’offerta è ricca, variegata e compatibile con qualunque budget. Oltre al fattore estetico, però, bisogna considerare anche quello prettamente funzionale e tecnologico perché un’antenna portatile non funziona bene solo perché è bella ma soprattutto perché adotta circuiti e soluzioni tecnologiche capaci di catturare anche i segnali più deboli provenienti da qualunque direzione, amplificarli limitando al minimo il livello del rumore e renderli disponibili ad ogni apparecchio dotato di tuner televisivo.

L’antenna SV9325 di One For All coniuga egregiamente il fattore estetico, con la sua linea compatta a sviluppo verticale e l’elegante accostamento tra il corpo dell’antenna di colore nero e la base di alluminio, a quello tecnologico frutto delle ricerche dell’azienda olandese sulla ricezione dei segnali televisivi, in particolare quelli digitali.

Soluzioni tecnologiche all’avanguardia
L’antenna SV9325 adotta buona parte delle soluzioni tecnologiche impiegate negli altri modelli di One For All. Tra queste il circuito Filter+ che blocca i segnali spuri provenienti dalle reti GSM e Wi-Fi e causa lo “squadrettamento” delle immagini, la tecnologia Patch che amplia l’angolo di ricezione ed elimina i segnali indesiderati generati da riflessioni e interferenze, l’amplificatore a basso rumore con guadagno fino a 41 dB che supporta anche gli elevati bit-rate tipici delle trasmissioni in Alta Definizione. La spina IEC dorata minimizza, inoltre, l’eco e la riflessione tra l’antenna, il ricevitore e il Tv.
L’antenna non è polarizzata e può quindi operare sia in orizzontale sia in verticale, lasciando la massima libertà di posizionamento. La SV9325 è inoltre già compatibile con lo standard DVB-T di seconda generazione (DVB-T2) e con il sistema DAB (Digital Audio Broadcasting) utilizzato dalle emittenti radiofoniche digitali.

Triplice alimentazione: rete, decoder e USB
Ciò che differenzia l’antenna One For All SV9325 dai diretti competitor è senz’altro la versatilità, cioè la capacità di adattarsi a qualunque soluzione e consentire la ricezione dei canali televisivi in ambito stanziale e mobile. Ciò, grazie non solo alle dimensioni quasi tascabili, ma anche alla possibilità di utilizzare tre diverse sorgenti di alimentazione. La prima è la normale rete elettrica domestica da 220 Vca attraverso il trasformatore di alimentazione in dotazione; la seconda è il decoder digitale o il Tv che mette a disposizione i 5 Vcc sull’ingresso antenna; la terza è la porta USB di un qualunque PC fisso e portatile. Per l’alimentazione di rete e USB è utilizzato uno speciale “inseritore” dotato di ingressi e uscite IEC e della presa coassiale che accoglie la spina dell’alimentatore oppure quella del cavetto USB.

Ideale anche per i decoder PC
L’alimentazione diretta dalla porta USB rende l’antenna SV9325 una soluzione ad hoc anche per i sistemi di ricezione televisivi dedicati ai PC, sottoforma di “stick” USB o schede interne PCI, sia di tipo portatile sia fisso. Le antenne fornite in dotazione con questi sistemi sono solitamente dei semplici dispositivi a stilo “passivi”, sprovvisti cioè di amplificazione e come tali utili per ricevere i segnali solo in condizioni ottimali.

Dati tecnici dichiarati
Collegamento:
Cavo da 1,5 m con spina dorata IEC maschio
Bande operative: VHF, UHF, DAB
Standard compatibili: DVB-T, DVB-T2, HDTV
Amplificazione massima: 41 dB
Alimentazione: 9 Vcc (con alimentatore esterno 230 Vca - 9 Vcc) o 5 Vcc (direttamente da TV, decoder o porta USB)
Consumo: 100 mA
Dimensioni (LxAxP - indicative): 50x200x32 mm
Peso: 97 g (senza inseritore)
Accessori in dotazione: inseritore di alimentazione con prese IEC (maschio/femmina) e jack coassiale, alimentatore 220 Vca/9 Vcc,cavo USB-jack coassiale, istruzioni per l’uso
Euro 39,95

Da segnalare
+ Compatta e leggera
+ Tecnologie avanzate
+ Compatibile DVB-T/T2 (anche HDTV) e DAB
+ Triplice alimentazione (rete 220 Vca, decoder e USB)
+ Possibilità d’installazione a muro
- Posizione spia Led migliorabile

Per informazioni
Universal Electronics Italia Srl
www.oneforall.com
Tel. 02 36571452

Pubblica i tuoi commenti