Antenna Sat, singola o centralizzata? Uniamo i vantaggi

Agosto 2008. Se si abita in un condominio non è sempre facile installare una propria antenna per la ricezione dei satelliti di specifico interesse: soluzione, questa, indiscutibilmente eccellente per raggiungere i massimi risultati.
Spesso infatti ci si deve accontentare dell'impianto satellitare condominiale esistente, nella maggior parte dei casi basato sulla tecnologia IF-IF, che limita la ricezione del decoder satellitare ai soli canali previsti in fase di progetto e installazione.

Vediamo, perciò, di comprendere innanzitutto quali sono i parametri di ricezione che il sintonizzatore Sat utilizza per discriminare un canale da un altro.
Ogni segnale trasmesso dal transponder di un satellite è contraddistinto, infatti, da una serie di parametri che lo individuano in modo preciso e che permettono al ricevitore di sintonizzarlo in modo univoco.
Eccoli in dettaglio.

Frequenza di riferimento. È la frequenza principale che corrisponde a quella del transponder satellitare da cui viene trasmesso il pacchetto di canali digitali.
Nei ricevitori si deve impostare ovviamente la reale frequenza di ricezione.

Polarizzazione. I canali digitali vengono trasmessi con due possibili polarizzazioni, verticale e orizzontale.
In fase di sintonia dei canali è necessario tenere conto della giusta polarizzazione deducendola dagli elenchi dei canali come quelli pubblicati mensilmente sulla nostra rivista.

Symbol rate. Semplificando, il Symbol rate esprime la velocità con la quale viene trasmesso il flusso di informazioni digitali che rappresenta le immagini e i suoni. Si tratta di un valore direttamente dipendente dalla larghezza della banda disponibile sul satellite.
Solitamente questo parametro è fornito dall'emittente e dipende dalla modalità di trasmissione SCPC Singol Channel Per Carrier oppure MCPC Multi Channel Per Carrier.
Nel primo caso si ha un singolo canale Tv digitale indipendente con un Symbol rate relativamente basso intorno a 4.000 Ks/s (migliaia di simboli al secondo), mentre nel secondo caso si hanno più canali digitali raggruppati e trasmessi come un pacchetto con un Symbol rate che solitamente è di 27500 Ks/s.

FEC. Con questo termine si intende un processo secondo cui viene aggiunta ridondanza ai dati relativi alle immagini Tv per permettere di effettuare in ricezione un'efficace correzione degli errori. Senza questo sistema ogni informazione persa avrebbe un riscontro sui singoli elementi dell'immagine televisiva.
Grazie al FEC si possono tollerare bene anche errori di grande entità. Solitamente un ricevitore digitale chiede l'impostazione del FEC in accordo con quello trasmesso dall'emittente.
Vi sono anche ricevitori che invece non richiedono di impostare il FEC in quanto sono in grado di individuare automaticamente quale rapporto utilizzare.
I FEC maggiormente utilizzati sono 2/3 e 3/4.

In questa tabella esemplificativa si può vedere come i dati principali, relativi alla ricezione dei canali satellitari vengono riportati nelle nostre tabelle, pubblicate nelle pagine in fondo alla rivista e aggiornate ogni mese.

Pubblica i tuoi commenti