Come scegliere le antenne amplificate per la Tv terrestre

Antenne amplificateCon l’avvento della TV digitale terrestre l’impiego delle antenne amplificate in interni o in mobilità consente di ottenere risultati molto migliori rispetto alla TV analogica per l’intrinseca robustezza del segnale digitale rispetto a quello analogico. Negli appartamenti l’impiego tipico è nei casi in cui non sia disponibile l’antenna centralizzata oppure quando questa non sia correttamente orientata verso l’emittente che ci interessa. La disponibilità di antenne amplificate in grado di funzionare anche all’esterno riduce notevolmente i casi nei quali le antenne amplificate non permettono soddisfacenti prestazioni in interno a causa della schermatura dell’edificio. Nei mezzi mobili le antenne amplificate da esterno omnidirezionali permettono la ricezione TV anche in movimento. L’impiego nella TV digitale terrestre del sistema di trasmissione digitale COFDM (Coded Orthogonal Frequency Division Multiplexing) consente una corretta ricezione della TV con un rapporto segnale/disturbo peggiore di ben 20 dB rispetto a quello richiesto per la TV analogica. Inoltre la modulazione COFDM è in grado di recuperare variazioni di oltre 10 dB nella banda del segnale TV prodotte da riflessioni multiple che con la TV analogica producono perdita del segnale e fastidiose immagini sdoppiate. Negli interni tali riflessioni sono dovute sia alle pareti sia alle persone nelle vicinanze, mentre in esterni le riflessioni sono dovute a edifici e alberi circostanti. Inoltre vengono eliminate instabilità dell’immagine dovute al movimento di persone in vicinanza dell’antenna interna e in particolare in mobilità, quando cambia in continuazione la disposizione degli edifici e degli alberi circostanti. Naturalmente le caratteristiche dell’antenna giocano un ruolo importante nelle varie situazioni.

Pubblica i tuoi commenti