Astra disattiva il 5A

Giugno 2009. L’operazione, condotta dagli ingegneri della Swedish Space Corporation, della SES e della Thales Alenia, costruttrice del satellite, si è resa necessaria per impedire eventuali collisioni con i satelliti vicini allo slot nel quale Astra 5A era stato collocato (31,5° Est).

Dopo la fase di stabilizzazione, che ha permesso di ricaricare le batterie attraverso i pannelli solari, il satellite è stato portato fuori dall’orbita geostazionaria nel cosiddetto “cimitero dei satelliti”.

La missione di Astra 5A sarà affidata al 2C, attualmente in fase di trasferimento dalla posizione originaria di 28,2° Est.

Pubblica i tuoi commenti