Auditel-Censis, la televisione si conferma nel ruolo di aggregatrice

Apple tv Televisione connessa

Tra convivenze e coabitazioni, la televisione resta il mezzo più diffuso (il 97% delle famiglie italiane ha un TV), quello più aggregante. Nella visione tradizionale, ma anche nelle nuove forme di TV connessa.

È uno degli aspetti più interessanti emerso durante la presentazione del 1° Rapporto Auditel-Censis “Convivenze, relazioni e stili di vita delle famiglie italiane”. Si tratta di un nuovo strumento interpretativo della famiglie (intese come convivenze effettive), delle dotazioni, dei consumi individuali e collettivi e dei ruoli negli acquisti. Le case degli italiani sono stracolme di elettrodomestici tradizionali o di ultima generazione. Spiccano il televisore (oltre 43 milioni nel 97,1% delle famiglie), i Pc portatili (14 milioni – 48,1%), i tablet (7,4 milioni – 26,4%), i Pc fissi (5,6 milioni – 22,1%). I telefoni cellulari sono presenti in oltre il 95% delle famiglie mentre quelli fissi calano al 60% circa (anche meno se si considerano le linee solo per connessione dati).

Uno, due o tre TV?

Il 41% delle famiglie italiane ha un Tv, il 38,8% ne ha due, il 17,3% ne ha almeno tre. La presenza di figli in famiglia e la condizione socioeconomica sono un moltiplicatore degli apparecchi televisivi. Nelle coppie con figli ha un apparecchio televisivo il 32,1%, due il 40,7% e almeno tre il 25,9%.

Il 19,3% possiede uno smart TV oppure un dispositivo esterno (come decoder, Android Box, ecc.) collegato al web (13,6% solo smart TV). Anche in questo caso l’accesso a internet è direttamente correlato alla condizione socioeconomica delle famiglie e alla presenza di figli.

Se lo smart TV delinea un’opportunità di fruizione collettiva in famiglia della proliferante ricchezza di contenuti del web, decollano anche forme individualizzate di fruizione di contenuti televisivi. Sono 2,7 milioni gli italiani che guardano RaiPlay e 2,3 Sky Go, mentre sono 3,7 milioni gli utilizzatori di Netflix. In generale, sono 5,3 milioni gli italiani, perlopiù giovani e laureati, che guardano la TV sul web.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here