Banda larga – Decoder in rete con Powerline o Wi-Fi?

Agosto 2011
Leggo sempre con interesse il vostro mensile da anni e vorrei fare i complimenti a tutta la redazione. Con l’evento del Digitale terrestre e dopo aver provato vari decoder, ho acquistato recentemente il box interattivo DTT HD TELE System TS7900 che ritengo essere uno dei migliori sul mercato per la sua affidabilità e l’ottimo rapporto qualità-prezzo. Per poter accedere al nuovo servizio di Mediaset Premium - NET-TV - ho collegato il decoder e il modem con il sistema Powerline tramite cavi ethernet ad una coppia di moduli D-LINK DHP-P307AV con esito molto positivo.
Volendo sfruttare ancor di più il suo potenziale, volevo collegarlo in rete per visionare i file multimediali (foto, video) presenti sul PC. Vi chiedo quindi se è possibile farlo sempre tramite Powerline oppure Wi-Fi e come va configurato il tutto.
Luciano B.

Il test del decoder TELE System TS7900 con il nuovo firmware per abilitarlo al servizio Net-TV è stato pubblicato sul numero 221 di giugno 2011 ed è scaricabile gratuitamente in formato PDF all’indirizzo http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/873/eur221_TELESystem_TS7900HDNet_pdf.pdf.
Il Mediaplayer riproduce le fotografie in formato JPEG, le musiche MP3 e i video MPEG-2/4 sia quando sono memorizzati su dispositivi locali USB (hard disk o pen drive) sia quando condivisi in rete da PC, tablet e hard disk di rete. In quest’ultimo caso, il decoder opera come client Samba e riproduce in streaming gli stessi file della USB senza bisogno di spostarli o copiarli e utilizzando un collegamento via cavo Ethernet, Wi-Fi o Powerline.
Nella sua mail fa riferimento a una coppia di moduli Powerline collegati al decoder e al modem. Avremmo però bisogno di sapere di che tipo di modem si tratta, se dispone di due o più porte Ethernet e di un Access Point Wi-Fi.
Cerchiamo quindi di ipotizzare alcune casistiche “standard”:

1.    Modem ADSL con una/due prese Ethernet e senza Wi-Fi;
2.    Modem ADSL con una/due prese Ethernet e Wi-Fi;
3.    Modem/router ADSL con 4 prese Ethernet, switch integrato e senza Wi-Fi;
4.    Modem/router ADSL con 4 prese Ethernet, switch e Wi-Fi integrati.

Nel primo caso, se il cavo Ethernet non è accessibile si possono utilizzare i moduli Powerline da collegare al decoder e al modem.
Dal momento che la prima delle due prese Ethernet del modem è quasi certamente collegata al PC per la navigazione Internet e in comunicazione con la seconda, il sistema Powerline consente al decoder di accedere a Internet ed ai contenuti multimediali condivisi dal PC.
Se invece la seconda presa Ethernet è riservata al servizio VoIP (linea telefonica via Internet), va collegato alla prima Ethernet uno switch 10/100/1000 Mbit/s a 4 porte, dotato di un ingresso (da collegare al modem) e 4 uscite (per PC, modulo Powerline, ecc.).
Tutti i dispositivi di rete (decoder, Powerline, PC, ecc.) devono avere la stessa classe di indirizzi IP, ad esempio 192.168.1.x (dove la x è pari a 1 per il modem, 2 per il PC, 3 per il Powerline/decoder, ecc.), l’IP del gateway deve corrispondere all’IP del modem mentre per quanto riguarda i DNS si può scegliere se inserirli in ogni dispositivo oppure solo nel modem (che a sua volta li comunica ai vari dispositivi). Le istruzioni sulla corretta configurazione della rete sono solitamente riportate nel manuale d’uso di Powerline, adattatori Ethernet o USB.
Nel secondo caso, la situazione è pressoché identica ma, al posto del Powerline si può utilizzare la tecnologia Wi-Fi integrata in alcuni apparecchi come Mediaplayer, lettori Blu-ray, televisori, ecc. Il decoder TELE System TS7900HD ne è però sprovvisto ma si può facilmente rimediare installando l’adattatore Ethernet/Wi-Fi Wi-lly 0.1 prodotto da TELE System e testato sempre sul numero 211 (test PDF su http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/873/eur221_TELESystem_Wi-lly_pdf.pdf), oppure gli speciali “dongle” USB/Wi-Fi consigliati dal produttore di TV, decoder, ecc.
Gli ultimi due casi sono identici ai primi due con l’aggiunta di uno switch e di un router per ottimizzare la comunicazione tra tutti i dispositivi collegati via cavo o Powerline. Se è soddisfatto del funzionamento dei suoi Powerline può, eventualmente, estenderne l’uso ad altre apparecchiature acquistando moduli aggiuntivi ed evitando così la sostituzione del modem.
In termini di velocità, il cavo rappresenta la migliore soluzione (100/1000 Mbit/s), seguita a ruota dai Powerline di ultima generazione (da 100/1000 Mbit/s) e dal Wi-Fi (oltre 27,4 Mbit/s per la versione IEEE 802.11 “g” e oltre i 100 Mbit/s per la “n”). Per lo streaming sulla rete di contenuti ad Alta Definizione in formato 1080p bisogna disporre di una velocità di almeno 40-50 Mbit/s.

Pubblica i tuoi commenti