Bande di frequenza impiegate dai servizi satellitari civili

Agosto 2009. Le bande L e S a frequenze inferiori, in cui è minore l'attenuazione, sono utilizzate per comunicazioni verso terminali mobili provvisti di antenne con guadagni limitati.

Nella banda L operano i sistemi di telefonia satellitare Iridium e Globalstar e il sistema di localizzazione GPS.
Nella banda S operano sistemi di telefonia satellitare Globalstar e Odyssey, e opererà prossimamente il sistema di televisione mobile a standard DVB-SH.

Le bande C, Ku, K e Ka a frequenze superiori, in cui è maggiore l'attenuazione di tratta, vengono utilizzate per comunicazioni verso stazioni fisse che possono disporre di antenne direttive ad elevato guadagno.

All'inizio la banda C era molto popolare per servizi FSS (Fixed Satellite Services) con diversi transponder Tv riassunti nella figura 3. Per i servizi FSS e BSS (Broadcast Satellite Services) nella banda Ku i piani di frequenza dei diversi sistemi sono riportati nella figura 4.

La banda Ka è stata finora poco utilizzata a causa dell'elevata attenuazione dell'atmosfera e in particolare della pioggia, attenuazione quest'ultima aggirata grazie a possibili percorsi alternativi, capaci di evitare le aree di maltempo o di ridotta ricezione grazie alla maggiore direzionalità delle antenne.

La banda Ka con le nuove tecnologie prevede interessanti sviluppi per i servizi di accesso a banda larga.
Ogni banda di frequenza è divisa in due semibande separate, quella superiore per la comunicazione da terra verso il satellite (uplink), quella inferiore per la comunicazione dal satellite verso terra (downlink).

Tabella. Bande di frequenza impiegate dai servizi satellitari civili

Pubblica i tuoi commenti