Box Interattivo DTT HD ADB i-CAN 3820T

In sintesi
Il modello top della gamma i-CAN in Alta Definizione è ancora più performante, affidabile e versatile del suo predecessore, oltre che decisamente più compatto per facilitare l’installazione anche negli spazi più angusti. Il merito è non solo della piattaforma hardware di ultima generazione ma anche del recente aggiornamento firmware che ha rinnovato la grafica OSD e incrementato le già eccellenti prestazioni. In evidenza la funzione Pause TV per bloccare una trasmissione e rivederla successivamente in differita (per soli 30 minuti e su dispositivo “riservato”), il Mediaplayer USB/LAN compatibile DLNA, la doppia alimentazione ideale per camper e caravan, il supporto OTTV e Premium Play, il telecomando programmabile con funzioni TV. Resta invece ancora esclusa la possibilità di registrare un programma televisivo via USB.

Dicembre 2013
I box interattivi HD, ossia i decoder digitali terrestri certificati da DGTVi con il bollino Gold, rappresentano oggi la punta di diamante dell’intera offerta dei set-top-box con tuner DVB-T. Si tratta di pochi modelli dotati di tutto il necessario per una visione a 360° sull’offerta DTT, dai canali in chiaro a quelli a pagamento, dalle trasmissioni a definizione standard a quelle HD, dai servizi interattivi “locali” (Broadcast) a quelli disponibili in banda larga (Broadband) come la Over The Top TV (OTTV) e il Video On Demand. Tutto questo è possibile grazie alla presenza del decoder video MPEG-2/4, del modulo CAS compatibile con gli accessi condizionati utilizzati dalle pay-tv italiane (es. Nagravision per Mediaset Premium, Irdeto per Nitegate, ecc.), della piattaforma interattiva MHP con profilo Internet Access e connettività Ethernet per i servizi on-demand.
Esaminiamo da vicino il modello top della gamma ADB, l’i-CAN 3820T, uno dei box interattivi più compatti ed eleganti apparsi di recente sul mercato, disponibile sia nella tradizionale colorazione nera sia in quella bianca. Grazie al recente aggiornamento (versione firmware 88), il ricevitore I-CAN 3820T non solo ha risolto alcuni bachi presenti nelle precedenti release ma soprattutto ha guadagnato nuove funzionalità e aggiornato la grafica OSD. Si tratta di interventi mirati a ottimizzarne le prestazioni soprattutto in ambito multimediale, interattivo e a garantire, grazie alla certificazione Mediaset, il pieno supporto alla piattaforma broadband Premium Play di Mediaset, oltre ad altri servizi OTTV come Cubovision Web TV, Rai Replay, La7 On Demand, ecc.
Il ricevitore i-CAN 3820T è anche provvisto di una porta USB utilizzabile sia per riprodurre i file multimediali come foto, musica e video sia per mettere in pausa il programma che si sta guardando, riprendendone la visione in seguito direttamente dal punto in cui era stato interrotto (Pause TV). Il Mediaplayer, introdotto proprio con l’ultimo aggiornamento, supporta non solo i file “locali”, cioè quelli salvati su chiavette e hard disk USB, ma anche quelli condivisi in rete da PC, NAS, tablet, smartphone, mediaplayer e, in generale, da tutti i dispositivi multimediali che supportano lo standard DLNA.

Grafica OSD spettacolare e navigazione intuitiva
La nuova GUI (Graphic User Interface) Carbo fa abbondante uso di icone multicolori, è molto curata e permette la facile navigazione nei settaggi e nelle funzionalità del decoder. In molte sezioni, il tasto INFO fa apparire sullo schermo una spiegazione dettagliata delle voci e delle funzioni evitando, in caso di dubbi, il ricorso al manuale cartaceo.
La sezione Applicazioni, la prima ad essere “aperta” quando si preme il tasto MENU del telecomando, permette di navigare all’interno di chiavette e hard disk USB oppure in rete (device DLNA) e riprodurre i file multimediali.
Servizi Pay Per View conduce alle impostazioni del modulo CAS integrato e alle smart card, cioè permette la consultazione della tessera Mediaset Premium, di quella degli operatori compatibili con la piattaforma Pangea e con i settaggi dei sistemi d’accesso condizionato Irdeto e Conax per altre pay-tv.
Organizza Liste mette a disposizione alcuni strumenti per gestire le liste dei canali predefinite TV, Radio, HD, FTA (cancellazione, ripristino, spostamento, cambio nome) e per creare nuove liste (TV, Radio, HD) con nome a piacere.
Blocco Bambini è utile per bloccare la visione di canali e programmi con un codice PIN, l’accesso ai bambini oppure alle persone non autorizzate. Come in tutti i decoder, la fascia d’età per l’interdizione ai minori è impostabile a piacimento ma riguarda solo i programmi che il broadcaster identifica con un’età minima consigliata per la visione.
Personalizzazione contiene le opzioni grafiche come la durata del banner canale, i tempi d’intervento dello screensaver, l’avvio automatico/manuale delle applicazioni interattive, la scelta della lingua di menu, sottotitoli e audio (principale, secondario e supplementare), le impostazioni TV (formato schermo e immagini, uscita SCART RGB/CVBS, uscita audio digitale automatica/RAW/downmix via S/PDIF o HDMI, abilitazione 3D).
Aiuto contiene una serie di domande e risposte che aiutano gli utenti alle prime armi ad acquisire familiarità con questo decoder e con le funzioni messe a disposizione dai canali televisivi digitali.
Installazione è senza dubbio la sezione più ricca di settaggi e per questo motivo suddivisa in 6 sottomenu.
Impostazioni di sistema riguarda le funzioni di aggiornamento firmware/canali automatico e manuale a orari e giorni selezionati e quella che mette in stato di attesa il decoder se non riceve alcun comando durante il periodo impostato (da un minimo di una a un massimo di otto ore).
Ricerca Canale attiva la ricerca automatica per aggiornare o reinstallare la lista canali oppure quella manuale per catturare il singolo mux.
Diagnostica mostra i dati tecnici sulla singola frequenza VHF/UHF come il rapporto segnale/rumore (C/N), il BER e le barre di potenza e qualità del segnale con il dato percentuale, le versioni firmware/MHP/App/Loader, il Mac Address e l’indirizzo IP dell’interfaccia Ethernet, i parametri dell’accesso condizionato Nagravision.
Rete configura la connessione Ethernet manualmente oppure automaticamente (DHCP) e imposta l’host e la porta Proxy.
Avvia Upgrade verifica la presenza di aggiornamenti on-air e li installa nel decoder mentre Impostazioni predefinite resetta tutti i parametri ai valori di fabbrica e riavvia il decoder dalla procedura di autoinstallazione iniziale.

PER INFORMAZIONI
Zap
www.i-can.tv
Tel. 030 8371100

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http:///01NET/Photo_Library/1121/eur251_ican_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti