Canali Sat fuori uso durante i temporali. Dipende dalla parabola?

Canali sat pioggiaDa tanti anni ho sul tetto una parabola con due LNB con i quali ricevo i canali di Hotbird e Astra. Da qualche mese, ho notato che durante i temporali molti canali Sat non si vedono più. È colpa delle nuvole che attenuano i segnali o della mia parabola che ha qualche problema? In questo caso come posso risolverlo?

Andrea T.

I problemi di ricezione dei canali Sat che si manifestano durante un temporale indicano solitamente che la parabola è sottodimensionata, cioè troppo piccola per catturare correttamente i segnali che giungono al suolo, oppure che non è correttamente puntata. Altre cause possono essere un malfunzionamento dell’LNB, dei cablaggi o dei connettori (non più a tenuta d’acqua).

Contrariamente a quello che molti credono, non è lo spessore della coltre di nubi ad attenuare i segnali satellitari ma la concentrazione di gocce d’acqua nell’atmosfera e nelle stesse nubi. In pratica è lo stesso fenomeno che si manifesta nel funzionamento di un forno a microonde. Una radiazione elettromagnetica ad alta frequenza (come quella generata dalle trasmissioni satellitari e dal Magnetron presente nel forno) produce oscillazioni nelle molecole che possiedono polarizzazione come l'acqua: aumentando il moto, l'energia viene convertita in calore e il segnale diventa più debole.

Se, in passato, non ha mai riscontrato problemi di ricezione durante i temporali, la sua parabola è correttamente dimensionata e si tratta solo di ottimizzare il puntamento o, se ciò non fosse sufficiente, sostituire i componenti difettosi (LNB, connettori intestati su cavo coassiale, ecc.). Approfitti dell’intervento per valutare anche la sostituzione di quei componenti ormai prossimi al termine della loro vita utile (LNB, cavi, connettori F) o l’installazione una parabola più grande (es: da 80-85 cm se quella attuale è di soli 60 cm). Questa operazione le consentirà di avere ancora più “margine” in caso di maltempo o puntamento non perfetto, tenuto conto che un sistema dual-feed come il suo obbliga uno o entrambi gli LNB a lavorare “fuori fuoco”, cioè non al meglio delle loro potenzialità.

Pubblica i tuoi commenti