Canon Xeed, presentazioni in stile HD

Settembre 2008. Entrambi i modelli sono ideali per l'uso in sale riunioni e centri conferenze, ma anche per applicazioni specialistiche quali il CAD, il campo medico e l'Home Entertainment.
Altre possibilità di impiego comprendono teatri, bar e pubblici esercizi e applicazioni fotografiche professionali.

A differenza dei proiettori con tecnologie DLP e LCD, i nuovi XEED impiegano pannelli con tecnologia LCOS progettati internamente da Canon per garantire prestazioni ottimali senza gli indesiderati effetti reticolo o rainbow.

Le prestazioni sono ottimizzate dalla tecnologia Canon AISYS (Aspectual Illumination System) che espande l'efficienza del percorso della luce garantendo elevati livelli di luminosità (3200 lumen per il WUX10 e 3000 per l'SX80) e contrasto (rispettivamente 1000:1 e 900:1).

L'elevata risoluzione dei pannelli permette di rendere leggibili anche i testi con caratteri miniaturizzati (es. finestre multiple) e di proiettare contenuti in Alta Definizione in formato HD Ready o Full HD senza compressione.

Per rendere flessibile l'installazione e l'utilizzo, entrambi i proiettori WUX10 e SX80 dispongono di ottiche di produzione Canon con zoom motorizzato 1,5x e offset pari a 10:0, e di ingressi digitali e analogici come DVI, HDMI (con supporto HDCP).
Inoltre sono presenti terminali RJ-45 per la connessione diretta a un network Ethernet e, per il solo modello SX80, anche una USB per pen drive e fotocamere digitali compatibili PictBridge per effettuare presentazioni senza il supporto di un PC.

La rumorosità è contenuta in soli 31 dBA, mentre la vita utile della lampada può arrivare a 3000 ore (in modalità eco).
Il modello SX80 è già in vendita ad un prezzo di 3.500,00 euro IVA inclusa mentre il WUX10 sarà disponibile a partire da ottobre a 9.300 euro.

www.canon.it

Pubblica i tuoi commenti