Chiariamoci le idee

Frequenza. Viene misurata in Hertz ed è il numero dei cicli compiuti al secondo da un'onda elettromagnetica.

Polarità. L'utilizzo della polarizzazione nell'invio di un segnale televisivo permette di utilizzare frequenze molto vicine senza il rischio che si creino interferenze tra canali diversi, in quanto un decoder sintonizzato per ricevere un'onda con una certa polarizzazione non è in grado di captare onde elettromagnetiche a frequenza simile, ma con polarizzazione opposta. In questo modo si aumenta il numero di canali trasmessi all'interno di una stessa banda, ottimizzando l'utilizzo delle frequenze.

FEC (Forward Error Correction). Il parametro Forward Error Correction (FEC) indica quanti dei bit trasmessi sono utilizzati per correggere eventuali errori in una trasmissione digitale di dati. La trasmissione contemporanea di bit di dati insieme a bit di controllo permette di correggere eventuali errori, caratteristica introdotta con l'avvento della trasmissione digitale. La quantità di errori che possono essere corretti con questo sistema è limitata: condizioni atmosferiche avverse o errate impostazioni nell'impianto possono aumentare la quantità di errori rilevata dal ricevitore e il segnale può risultare non correggibile. Il risultato sarà una scomparsa totale dell'immagine o la comparsa all'interno dell'immagine di “quadrati colorati”, prodotti dal ricevitore per rimpiazzare i dati erroneamente ricevuti.
L'efficienza dell'algoritmo di correzione FEC dipende dal rapporto tra il numero di bit usati per trasmettere i dati e il numero di bit usati per controllo; questo rapporto viene indicato nella forma D/C (Dati/Controllo) e può assumere i valori 1/2, 2/3, 3/4, 4/5, 5/6 e 7/8. Per esempio “3/4” significa che ogni tre bit di dati ne viene aggiunto uno di controllo (quindi ne vengono trasmessi 4), e così via. Certamente un FEC di 1/2 proteggerà il segnale in misura molto maggiore di 7/8.

Symbol rate. Nelle trasmissioni digitali la tecnica di modulazione del segnale utilizzata è chiamata QPSK (Quadrate Phase Shift Keying). Con questo sistema i dati video sono trasmessi sotto forma di simboli e il symbol rate indica appunto quanti simboli al secondo vengono trasmessi per codificare il segnale video.

Pubblica i tuoi commenti