Cinema e Televisione 3D al SAT Expo 2009

18 marzo 2009. Saranno tre giorni altamente densi di convegni, confronti scientifici e dibattiti, costantemente accompagnati da una rappresentativa “area show” parallela, formata dagli stand di una cinquantina di espositori.

La presentazione stampa, moderata da Fabio Tamburini, giornalista de Il Sole-24 Ore, ha visto alternarsi in scena una decina di illustri ospiti, a cominciare da Paolo Dalla Chiara, instancabile presidente e “turbina di propulsione” del SAT Expo, sin dai tempi in cui (16 anni fa) questa manifestazione - che oggi annovera come “main sponsor” Eutelsat, SkyLogic, Gruppo Finmeccanica, ESA ed ASI - prese l’avvio dalla Fiera di Vicenza, permanendovi poi per svariate edizioni consecutive.

«Quest’anno - ha dichiarato Dalla Chiara (nella foto) - inauguriamo l’edizione di SAT Expo Europe con alcuni importanti cambiamenti, che vedono più definito anche il nostro obiettivo di promozione dell’industria aerospaziale europea e italiana verso un target istituzionale ed industriale estero selezionato. Il tutto con lo scopo principale di creare le migliori sinergie possibili tra mondo delle aziende aerospaziali, TLC integrate e mercato, perché è (e sarà sempre di più) dallo Spazio, che si genera l’insieme di tutti i servizi necessari alle esigenze di scambio, comunicazione e sicurezza di una società sempre più globale».

Sorvolando sugli altri, numerosi aspetti dell’evento romano (di cui vi daremo un dettagliato conto sul prossimo numero di Eurosat), ci soffermiamo ora in particolare sulle applicazioni di Cinema e Televisione 3D, che appaiono destinate a rappresentare il “piatto forte” del SAT Expo Europe 2009. “Piatto” su cui si adagia una corposa anteprima dei servizi “Eventi live 3D” prossimi ad essere offerti sul mercato dal consorzio 3D Stereoscopic Group: una nuova realtà societaria che include le infrastrutture satellitari di Eutelsat, l’expertise di OpenSky nel campo della trasmissione celeste di contenuti digitali, nonché le capacità di DBW Communication. Un’azienda, quest’ultima, altamente specializzata in ripresa e post-produzione di immagini a tre dimensioni, riguardanti anche eventi dal vivo molto complessi da gestire, come quelli sportivi e musicali.

Grazie, quindi, al supporto costante del 3D Stereoscopic Group, alla Nuova Fiera di Roma sarà possibile assistere alle riprese 3D/HD di una band che si esibirà in diretta su un apposito set realizzato per l’occasione. Si tratterà di un vero e proprio concerto che riprodurrà in integrale le condizioni di un evento live, il cui shooting sarà tecnologicamente curato da DBW Communication.
Dalla sala regia, ubicata nel padiglione espositivo, i contenuti tridimensionali verranno spediti a cura di OpenSky (e tramite un mezzo mobile dell’operatore GlobeCast) sul satellite Eutelsat Atlantic Bird 3, per essere ricevuti in down-link nel vicino padiglione conferenze, dove è allestita una sala cinematografica 3D, continuamente accessibile da parte del pubblico.
Oltre che nell’apposita sala, il medesimo spettacolo live risulterà visibile anche sui modelli di ricevitori 3D/HD posizionati accanto al set fieristico di ripresa.

L’edizione 2009 del SAT Expo, pertanto, offrirà un’occasione davvero unica per poter assistere nello stesso luogo alle fasi fondamentali di una “catena 3D” (shooting, regia, play-out, ricezione e visualizzazione) destinata ad applicazioni digitali tanto per il Cinema quanto per la Tv.

Pubblica i tuoi commenti