Coassiale o fibra ottica? Impianti e soluzioni su misura

Gennaio 2011. I sistemi a fibra ottica prendono sempre più spazio nel mercato fino ad oggi dominato dal cavo coassiale. Entrambe le soluzioni sono valide e compiono egregiamente il loro compito. Il cavo coassiale è impiegato negli edifici dove gli spazi sono sufficienti per incassare e distribuire almeno 4 cavi. La fibra ottica risolve, invece, il problema nei condomini dove gli spazi nelle canaline sono molto ridotti o inesistenti.
La distribuzione dei segnali SAT con cavo coassiale è un sistema già consolidato, supportato da una grande quantità di apparecchiature e accessori di distribuzione con cui realizzare qualunque tipo di configurazione d'impianto sia in piccoli edifici sia in grandi condomini e comunità, con estensione tipicamente limitata a poche centinai di metri.
La fibra ottica ha il grande vantaggio di presentare attenuazioni talmente basse da poter trasportare i segnali fino a decine di chilometri anche se negli impieghi tipici condominiali, dove è presente una ramificazione della distribuzione, le attenuazioni dei dispositivi di ripartizione ne limitano l'impiego fino a un massimo calcolabile di 32 punti ottici.
Sono quattro le principali soluzioni adottate da SKY:
-    Sistemi individuali con LNB SCR per collegare ad un unico cavo di discesa fino a quattro decoder indipendenti,
-    Sistemi a multiswitch tradizionali per decoder standard,
-    Multiswitch SCR per collegare al cavo di derivazione fino a quattro decoder,
-    Sistemi ottici a partire da un LNB ottico per distribuire fino a 32 punti ottici di utente dai quali realizzare poi fino a quattro connessioni terminali in cavo coassiale per ogni punto ottico.

Visti agli stand

Prysmian
Nuovo sistema VerTV™ per la distribuzione ottica di segnali tv satellite. Fa uso di fibra monomodale con attenuazione tipica di 0,2 dB/km, e di partitori ottici e derivatori ottici per creare una rete condominiale fino a 16 punti ottici, raddoppiabile fino a 32 punti con una partizione in testa. VerTV™ è un sistema plug & play con cavi ottici da 2 mm preintestati per velocizzare le opere di cablaggio. La perdita ottica massima è di 15,5 dB.
www.prysmian.it

Eutelsat
Il principale consorzio satellitare europeo ha presentato il sistema Tooway, la connessione ad Internet via satellite facile e veloce. Oggi è anche possibile, con  un'antenna triple play, fornire contemporaneamente accesso tramite satellite alla Tv digitale, alla banda larga e alla linea telefonica tradizionale.
www.eutelsat.it

Auriga
Black Pro è un piccolo multiswitch con tecnologia Unicable-SCR per l'installazione di 4 decoder satellitari su un unico cavo. Il multiswitch è dotato di uscita Unicable per 4 decoder indipendenti compatibili SCR e un'uscita standard Legacy per collegare un ulteriore decoder. La perdita di passaggio massima è di 3 dB e un guadagno di derivazione di 10 dB.
www.auriga.it

Alhof
Derivatori e partitori ottici di nuova concezione, a 1310 e 1550 nm, dotati di connettore rapido Click!, una linea appositamente studiata per SKY. I connettori e adattatori Click! presentano un diametro inferiore a 5mm per consentire il passaggio, in tubazioni strette, di cavi a fibra ottica monomodale tipo low bend pre-connettorizzata.
www.alhof.com

CBD Electronic
I multiswich SR4104B per impianti SAT in cascata sono caratterizzati da una bassa attenuazione di passaggio che rimane sotto i 2 dB e vantano un guadagno di derivazione di circa 5 dB. Funzionano con il sistema SCR grazie al quale si possono collegare fino a 4 decoder SAT indipendenti, compatibili con il sistema SCR, a partire da un singolo cavo coassiale di derivazione.
www.cbvicky.it

Europack
Cavo coassiale DG SKY 5 per la realizzazione di reti coassiali per segnali TV e SAT. Presenta un'attenuazione di 39 dB a 2150 MHz e un'efficienza di schermatura migliore di 80 dB. Ha un conduttore interno da 0,8 mm ed un diametro esterno di 5 mm.
www.cablink.com

Selfsat
Antenna satellitare compatta, rettangolare ed extra piatta con dimensioni 30 x 56 x 6,5 cm che ne rendono possibile il montaggio anche sui balconi o in situazioni dove il disco parabolico tradizionale sarebbe troppo visibile. L'antenna Selfsat presenta un guadagno paragonabile a quello di antenne tradizionali da 70 cm e dispone di LNB intercambiabile per collegare da uno a quattro decoder indipendenti. Il consumo massimo è di 150 mA.
www.selfsatitalia.it

Fracarro
Multiswitch attivo SCR8514 per la distribuzione di segnali SAT e TV in reti coassiali con derivazione di utente SCR. Un singolo cavo può fornire segnali a 4 decoder indipendenti. Offre un'attenuazione di passaggio di 1,5 dB, un guadagno di 10 dB o 18 dB sui segnali SAT e -15 dB o 0dB sui segnali TV.
www.fracarro.it

ROVER
Atom HD STCOL è un misuratore/analizzatore di segnali televisivi SAT, TV e CATV anche ad alta definizione, per reti in cavo coassiale e fibra ottica e segnali IPTV per reti LAN. Ha un doppio display, un grande TFT 16-9 per lo spettro e le immagini Tv e un piccolo LCD per tutte le misure. Lo strumento è provvisto di ben tre diversi connettori ottici FT, SC e SC per misure ottiche con una precisione di 0,1 dB.
www.roverinstruments.com

Emme Esse
Antenna digitale Emme Esse ARKO 45 serie ICE,  per la ricezione di canali digitali a larga banda UHF dal canale 21 al 69. L'antenna è composta da 43 elementi con una gamma di guadagno compresa tra 11,5 e 16,5 dB e un rapporto avanti-indietro  prossimo ai 30 dB. L'unità dispone di due culle con due ordini di direttori che riducono gli effetti degradanti sui segnali ricevuti. E' presente il connettore F e una finitura anticorrosiva bianca.
www.emmeesse.it

Pubblica i tuoi commenti