Decoder – Decoder DTT, consigli per gli acquisti

Vorrei acquistare un decoder DTT da abbinare al TV LCD della cucina che ancora monta un sintonizzatore analogico ma, appena decido di farlo, vengo assalito da mille dubbi non sapendo quale modello scegliere. Potreste darmi un consiglio?

Salvatore R.

Per guidare i lettori alla scelta del decoder Digitale terrestre più adatto alle proprie esigenze abbiamo pubblicato diverse guide all’acquisto che illustrano, modello per modello, le funzioni disponibili, le caratteristiche tecniche, le possibilità di collegamento e alimentazione ecc. Su questo numero troverà la guida dedicata ai box interattivi HD per ricevere qualunque canale terrestre, in chiaro e codificato, a definizione standard e HD.
Se il suo TV da cucina è utilizzato intensamente, anche per vedere i canali di Mediaset Premium, un box interattivo HD rappresenta la soluzione ideale. Se, invece, come spesso capita, l’apparecchio è acceso per poche decine di minuti al giorno, la scelta migliore è di acquistare uno zapper SD oppure HD.
Se lo spazio a disposizione è esiguo, può optare per i modelli con spina SCART o HDMI integrata (ne abbiamo testati diversi negli ultimi due anni) che si nascondono dietro il TV, lasciando visibile solo il ripetitore a filo per il telecomando. Se il suo budget non è particolarmente limitato e se il suo TV LCD dispone di un ingresso HDMI, è preferibile scegliere un modello con tuner HD e funzioni multimediali come il PVR, per registrare i programmi televisivi su chiavette e hard disk, e il Mediaplayer per riprodurre  sul TV un video “girato” su smartphone, tablet o scaricato da Internet.

Pubblica i tuoi commenti