Decoder digitali

Novembre 2008. ... Non sono però mancate alcune novità interessanti da parte di Dreambox, Strong e Humax, in particolare per quanto riguarda la ricezione dei canali satellitari e terrestri in Alta Definizione.

Humax
Nell’affollato stand di Humax si poteva ammirare in anteprima il nuovo PVR HD denominato iCORD dotato di doppio tuner satellitare DVB-S/S2 Mpeg-2/4 AVC H.264, hard disk da 160 GB a 1 TB, porta USB 2.0, display a matrice di punti, presa HDMI con HDCP, doppio slot Common Interface, ed il piccolo HD-Fox sempre con tuner DVB-S/S2 MPEG-2/4, singolo slot C.I. e controllo DiSEqC 1.0/1.2/1.3 USALS. Il DTT-3600 è invece l’ultimo nato della gamma dei box interattivi per la Tv digitale terrestre e, come i precedenti, dispone di CAM integrate Nagra/Irdeto/Conax, slot smart card e modem V90.
È inoltre compatibile con le specifiche DGTVi (bollino blu) e supporta il profilo MHP 1.0.3.

Strong
La nuova linea di decoder digitali Strong farà il suo debutto europeo tra settembre e novembre.
I modelli più interessanti sono l’SRT 8300 CI, primo esemplare della gamma idoneo alla ricezione dei segnali HD Mpeg-2/4 trasmessi via terrestre (DVB-T) e gli ibridi SRT 8345 CI (DVB-S/S2/T HDTV con doppia Common Interface) e SRT 5246 (DVB-S/T SD free-to-air).
Si affiancheranno al modello SRT 7335 con tuner DVB-S/S2 HD Mpeg-2/4 H.264 e doppia C.I. lanciato lo scorso luglio.

Dreambox
A due anni di distanza dai primi annunci sembra ormai che per il “mitico” Dreambox DM 8000 sia finalmente arrivato il momento del debutto ufficiale sul mercato.
Come confermato da un responsabile commerciale dell’azienda presente allo stand dell’IFA, il prodotto è ormai giunto alla fine del beta-testing e dovrebbe arrivare nei negozi per novembre ad un prezzo indicativo di 900 euro.
La dotazione è la più ricca mai vista su un decoder digitale HD: 4 tuner (due di serie DVB-S2 ed altrettanti opzionali e retrofittabili - DVB-T, DVB-C, ecc.), 4 slot Common Interface, 2 slot smart card, 3 USB dedicate a pen disk e HDD per la videoregistrazione dei programmi ed il trasferimento dei file (multimediali, firmware, settings, ecc.), display OLED, 2 porte SATA per HDD o DVD interni opzionali, scheda di rete Ethernet e Wi-Fi (opzionale tramite scheda mini-PCI da installare internamente) per la ricetrasmissione di streaming AV, slot SD/CF, uscite video analogiche Scart (RGB), Component, S-Video, CVBS e digitale DVI (compatibile HDMI con adattatore), prese audio digitali S/PDIF ottica ed elettrica.
Il sistema operativo è come al solito Linux, il processore MIPS ha un clock di 400 MHz mentre la dotazione di SDRam e Flash è rispettivamente di 256 e 128 MB.

Pubblica i tuoi commenti