Decoder Linux-based GigaBlue HD800SE

In sintesi
Il decoder Gigablue HD800SE è la naturale evoluzione del modello minore HD800 SOLO, di cui eredita la configurazione hardware con una nuova motherboard sulla quale spicca lo slot per il tuner DTT del tipo plug & play. L’operazione si può definire pienamente riuscita in quanto il nuovo ricevitore GigaBlue, forte di un firmware stabile e in continuo miglioramento, è un prodotto “maturo” in grado di soddisfare in pieno le esigenze del mercato  italiano. Inizialmente considerati “cloni” i prodotti GigaBlue sono in realtà una continua scoperta, e il ricevitore HD800SE ne è la prova: economico nonostante la dotazione non certo da entry-level, stabile grazie all’incessante lavoro dei gruppi di sviluppo, duttile grazie al doppio tuner e performante in tutte le operazioni che svolge. Semplice da usare sia nelle normali operazioni, grazie a una sistemazione dei menu logica ed essenziale sia nelle operazioni che potrebbero essere più complicate, quali l’ aggiornamento del firmware, grazie all’impiego della presa USB.  La presenza di un card-reader “customizzabile” grazie all’installazione di un emulatore, è importante e allarga il campo d’uso dell’apparecchio che, proseguendo su questa strada, potrà ritagliarsi un importante spazio nel mercato italiano.

Luglio 2013
Alle difficoltà tecnico-pratiche esistenti per realizzare un prodotto soddisfacente e di sicuro successo, si sono aggiunti, per quanto riguarda il mercato europeo e in particolar modo per quello italiano, fattori esterni imposti dal difficile momento economico attuale e con il quale i produttori devono per forza fare i conti.
I ricevitori digitali sono beni di grande attrattiva sia per l’appassionato sia per il comune utilizzatore ma pur sempre non indispensabili alla quotidianità della vita e perciò, in caso di necessità, rientrano in quella schiera di prodotti ai quali il consumismo ci ha abituati ma ai quali si può rinunciare. Palese quindi che lo sforzo dei costruttori sia finalizzato al contenimento dei prezzi su prodotti in ogni caso appetibili, funzionali e capaci di soddisfare al meglio le esigenze dell’utenza a cui vengono proposti.

Il ricevitore GigaBlue HD800SE sembra poter rispettare queste nuove necessità del mercato  e presenta poche, ma sostanziali, novità rispetto al modello inferiore che crediamo verrà messo fuori produzione a breve. Il nuovo GigaBlue HD800SE provvisto di un solo tuner è sostanzialmente uguale, almeno per quanto riguarda l’utilizzatore finale, al modello 800SOLO. La confezione del ricevitore è formata da un contenitore di cartone di colore nero, al cui interno possiamo trovare oltre al ricevitore, il telecomando e un manuale d‘uso in lingua tedesca: nessuna dotazione particolare di cavi o penne USB proprio nell’ottica di contenimento del prezzo di vendita.

Irrinunciabile aggiornamento
Naturalmente, inutile ribadirlo, le prestazioni di un ricevitore Enigma si possono valutare solamente quando viene installata un’immagine performante, ossia un firmware prodotto, il più delle volte, da gruppi di sviluppo esterni al produttore, non riconducibili a figure giuridiche e proprio per questo slegati da obblighi legali. Con questo non vogliamo ridurre il lavoro di questi gruppi ai soli aspetti illegali, ma di certo determinate funzioni e procedure non potrebbero mai essere implementate direttamente da chi commercializza questa categoria di ricevitori. L’importanza e l’influenza che hanno assunto, negli anni, questi gruppi  è tale che talvolta la scelta di un ricevitore viene influenzata dall’immagine installabile sul ricevitore, e il numero delle immagini disponibili per un determinato modello è indice del suo successo.

Il decoder GigaBlue storicamente è supportato dalle immagini del RedTeam, con la quale abbiamo testato il modello 800SOLO sul numero di dicembre 2011, ma la validità del prodotto ha convinto altri gruppi e, ad oggi, sono disponibili versioni targate AAF e, specialmente, ItalySat, team di sviluppo italiano che quindi merita la nostra attenzione e il nostro supporto. L’installazione di un’immagine alternativa è quindi il primo passo per apprezzare sino in fondo le potenzialità dell’ 800SE: la procedura va eseguita attenendosi scrupolosamente alle istruzioni contenute nel riquadro Aggiorniamo il firmware. 

PER INFORMAZIONI
Italytech
http://www.italytech.it/

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/976/eur234_GigaBlue_HD800SE_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti