Decoder – Lo zapper non riconosce più l’hard disk USB

Possiedo un decoder Scart Linq con funzione di registrazione. Fino a poco tempo fa riuscivo a registrare un programma collegando un hard disk portatile ma ora non lo riconosce più. Il computer vede l’hard disk e le registrazioni. Cosa può essere successo? Dovrò cambiare hard disk o decoder?

Saverio N.

Quasi tutti gli zapper con spina SCART integrata (Scart Box), evidenziano difficoltà nel gestire un hard disk esterno, soprattutto se con alimentazione diretta dalla porta USB. L’alimentatore fornito in dotazione è infatti progettato per fornire la corrente necessaria ai soli circuiti del decoder e può andare in crisi quando i piatti dell’hard disk iniziano a ruotare ad alta velocità. Per questo motivo, i produttori consigliano l’uso di hard disk con alimentazione esterna oppure le chiavette USB. Stupisce che l’hard disk abbia funzionato per qualche tempo. Forse l’alimentatore nuovo riusciva a gestire il carico dell’hard disk mentre ora qualche componente si è danneggiato e lavora con una potenza inferiore. Il nostro consiglio è di utilizzare una chiavetta USB: ormai i prezzi sono più che popolari anche per i tagli più grandi (poco più di 20 euro per 32 GB) e non si rischia mai di danneggiare il decoder. Se, invece, ha bisogno di tanto spazio per registrare, deve sostituire il suo Scart Box con un ricevitore di tipo tradizionale, in grado di gestire con sicurezza un hard disk autoalimentato. Consultando i nostri banchi prova troverà sicuramente il modello più adatto alle sue esigenze.

Pubblica i tuoi commenti