Decoder SAT C.I. Jepssen SB-5

In sintesi
L’SB-5 di Jepssen è un decoder che non trascura né l’aspetto estetico (originale il design a doppio semiguscio) né quello tecnologico, garantendo la piena compatibilità con qualsiasi impianto di ricezione (anche motorizzato USALS e centralizzato SMATV) e con i formati multimediali JPEG e MP3.
La ricerca Blind Scan (hardware) si comporta in modo egregio riuscendo a scovare anche i segnali più difficili e nascosti mentre la porta USB è idonea anche all’aggiornamento del firmware ed al trasferimento dei settings. Da segnalare anche l’ottimo menu ad icone che guida efficacemente l’utente all’installazione ed alla configurazione del decoder, il banner canale dettagliato, la doppia Common Interface e la CAM UCAS integrata programmabile.

Agosto 2008. Il rinnovamento della gamma di decoder digitali Jepssen, iniziato qualche mese fa con la presentazione del PVR-S2 HD, primo modello a garantire la compatibilità con i programmi satellitari in Alta Definizione multistandard con predisposizione PVR, prosegue con l’SB-5, un interessante Common Interface, dotato di numerose funzioni anche di tipo multimediale e con un design originale.

Il decoder Jepssen SB-5 è in grado di memorizzare fino a 5000 canali Tv e radio anche criptati, grazie al doppio slot Common Interface per moduli CAM e al lettore smart card abbinato alla CAM integrata multistandard, ed è compatibile sia con gli impianti di ricezione mono, dual, multifeed, centralizzati (SMATV) sia con quelli motorizzati di tipo monocavo (DiSEqC 1.2 e 1.3-USALS).
L’apparecchio integra altresì il televideo con gestione dei sottotitoli, il timer VCR con funzione Sleep e un menu OSD dalla grafica hi-res.

Peculiarità di questo modello è la sintonia Blind Scan che passa in rassegna tutta la banda Ku e C alla ricerca di transponder anche senza conoscerne i parametri di trasmissione (frequenza, polarità, symbol rate, FEC).

Ma c’è di più. Il decoder Jepssen SB-5 integra anche la funzione di lettore multimediale tramite la porta USB compatibile con fotocamere digitali, player MP3, hard disk e pen disk che contengono file MP3 e Jpeg.
La stessa porta può essere utilizzata anche per l’aggiornamento del firmware e il caricamento dei setting in alternativa alla seriale RS-232.

Jepssen ha voluto curare in modo particolare anche l’aspetto estetico, progettando un pannello frontale dal design originale realizzato con due semigusci incorniciati da un profilo argentato che integrano il display a Led, i tasti funzione e lo sportellino reclinabile a tutta larghezza che cela gli slot C.I., smart card e la USB.

Menu animato
Il menu OSD è molto simile a quello del decoder PVR-S2, ben curato sia nella grafica sia nell’organizzazione delle voci. Nella parte alta del teleschermo sono presenti le cinque icone animate corrispondenti ad altrettanti sezioni - Installazione, Opzione, Canali, Avanzate, Stato - mentre al centro compaiono di volta in volta le voci delle singole sezioni.
La navigazione si effettua con i soli tasti freccia e OK del joypad e la risposta ai comandi è pressoché immediata.

La sezione Installazione comprende le voci per il settaggio della parabola (satellite, DiSEqC, configurazione LNB, frequenza di riferimento, barre livello e qualità segnale, ecc.) con possibilità di accedere direttamente alla ricerca dei canali, la sintonizzazione manuale/automatica/blind scan e la modifica dei transponder (aggiunte, modifiche o cancellazione delle frequenze per ogni singolo transponder presente nel database suddiviso per satelliti).

La pagina Opzione riguarda la messa a punto delle uscite audio e video (segnale Scart TV - RGB o CVBS, formato immagine, canale RF e standard modulatore, attivazione uscita Dolby Digital), la scelta della lingua OSD, audio e sottotitoli (principale e secondaria), la regolazione automatica/manuale dell’orologio e l’impostazione dell’intervallo nel quale è attiva l’ora legale (dati di inizio e fine), la gestione del parental control (modifica password e impostazione limiti d’età per la visione dei programmi) e la personalizzazione dell’OSD (durata banner, screensaver, trasparenza OSD/teletext).

In Canali troviamo gli strumenti per l’ordinamento dei canali per transponder, network o accesso condizionato utilizzato, la cancellazione dei canali (TV/Radio/tutti per satellite, singola emittente, preferiti o accesso condizionato) e l’elenco dei timer impostati con possibilità di aggiunte o modifiche.

La sezione Avanzate permette di resettare il decoder alle impostazioni di fabbrica, trasferire i canali e il firmware tramite porta seriale o USB.

Stato, infine, riporta le informazioni tecniche del decoder (ID, versioni HW/SW) e quelle relative ai moduli CAM installati (Common Interface, modulo integrato UCAS e relative smart card).

Ricerca automatica, manuale e Blind Scan
Il decoder Jepssen SB-5 può effettuare la ricerca dei canali satellitari in base a diverse modalità: automatica di uno o più satelliti con i tradizionali “filtri” (TV, Radio, solo canali in chiaro o criptati con possibilità di specificare addirittura la tipologia del sistema d’accesso condizionato utilizzato tra Mediaguard, Viaccess, Irdeto, Videoguard, Conax, Cryptoworks, PowerVu, Nagravision), manuale all’interno di un singolo transponder inserendo i parametri di frequenza, polarità, symbol rate, modulazione, FEC e con possibilità di estendere la ricerca ai bouquet collegati (rete), specificare i codici PID (nel doppio formato decimale e esadecimale) e visualizzare il livello e la qualità del segnale tramite barre, oppure Blind Scan.

Quest’ultima, come già visto altre volte, ha il grande vantaggio di ricercare nuove frequenze e canali senza conoscerne i parametri di trasmissione (frequenza, SR, FEC, PID), dimostrandosi molto utile quando si vogliono sintonizzare tutte le nuove emittenti di un satellite senza ricorrere all’inserimento manuale dei dati o si cerca un canale di servizio (feed) che trasmette saltuariamente e modifica spesso i propri parametri.

La modalità Blind Scan offre le stesse opzioni di quella automatica (Tv e/o radio, criptato e/o free con selezione della tipologia di codifica) e la possibilità di discriminare la polarità (H e/o V) eil symbol rate (full, intervalli 2-4,5/4,5-12,7/> 12,7 msymb/sec) ma si limita ad un singolo satellite.

Una volta lanciata la ricerca, il decoder rileva tutti i transponder attivi, prima quelli con polarità orizzontale e poi verticale, e successivamente li esamina memorizzando i canali presenti.
Il test di scansione del satellite Eutelsat W3A in orbita a 7° Est ha impiegato circa 15 minuti per rilevare 34 transponder (20 H e 14 V) e sintonizzarne tutti i canali.
L’elenco dei transponder però non va ad aggiornare il database interno, rendendo quindi necessario l’intervento manuale o tramite setting.

Tutte le modalità permettono di aggiungere solamente i canali nuovi rispetto a quelli già memorizzati: per cancellare i canali esistenti e ripetere la sintonizzazione da capo è perciò indispensabile procedere ad una pulizia della lista attraverso l’apposita voce del menu OSD (Canali).

L’accesso ai canali memorizzati avviene con i tasti numerici, C+/C- e freccia su/giù (zapping) oppure prelevandoli dalla lista richiamabile con il tasto OK e che offre anche alcuni strumenti di editing (cancellazione, spostamento, cambio nome, blocco, inserimento in una delle 8 liste preferite disponibili), ordinamento (numerico o alfabetico) nonché le info tecniche sul segnale (satellite, frequenza, SR, PID, nome bouquet, ecc.).

Informazioni dettagliate con grafica hi-res
Il banner che appare in sovrimpressione alle immagini Tv  contiene numerose informazioni testuali e grafiche multicolore e ad Alta Risoluzione.
Tra queste troviamo numero e nome del canale, gruppo e satellite d’appartenenza, i valori di frequenza SR e FEC, titolo del programma in onda con orario di inizio/fine e barra di avanzamento, le barre di livello/qualità del segnale ed infine data e orario correnti.

Sulla barra principale sono presenti anche alcune icone che si evidenziano in presenza di teletext, sottotitoli, stream audio multipli, blocco di accesso, audio Dolby Digital, contenuti per adulti, ecc.

Per conoscere i dettagli sulla programmazione si può premere il tasto info del telecomando oppure accedere alla guida EPG che mostra nella griglia gli eventi di 9 canali per volta lungo la timeline, navigabile con i tasti freccia.
Sempre con il tasto info appare una pagina con le informazioni estese sull’evento selezionato, mentre con il tasto rosso si procede alla programmazione diretta del timer VCR.

Common Interface e CAM programmabile
Il decoder Jepssen SB-5 dispone di un doppio slot Common Interface per l’accesso ai canali criptati che utilizzano sistemi di accesso condizionato disponibili su moduli CAM C.I.

Inoltre è presente una CAM integrata di tipo UCAS con relativo lettore di smart card programmabile per “emulare” diversi sistemi di codifica e consentire così la visione ai canali pay-tv e pay-per-view senza l’acquisto di alcun modulo, utilizzando la smart card ufficiale del proprio abbonamento.
Ricordiamo però che la riprogrammazione della CAM integrata (o di eventuali CAM multisistema come le varie Dragon, Matrix, ecc.) è vietata dalla legge.

USB multifunzione
La porta USB presente sul pannello frontale si presta a molteplici utilizzi: dall’aggiornamento del firmware e dei setting alla riproduzione di file multimediali, utilizzando come supporto un dispositivo di memoria USB tipo pen drive, hard disk portatili, fotocamera, oppure lettore MP3.

I test condotti con pen drive da 1, 2 e 4 GB e hard disk portatili di tipo USB da 2,5 e 3,5 pollici hanno dato esito positivo.
La funzione di trasferimento dei file di sistema si effettua dal menu Avanzate -> USB Transfer e permette di “copiare” dalla memoria interna del decoder ad un dispositivo USB il firmware e la lista canali (per un altro decoder, l’editing o semplicemente per motivi di sicurezza - es. crash sistema) oppure dal dispositivo al decoder (aggiornamento).
Il decoder rileva la presenza di file compatibili sul dispositivo e mostra i dati nella finestra USB.

Sul sito Internet di Digital-Sat (http://www.digital-sat.it) dovrebbero essere presto disponibili i setting già pronti e aggiornati per le tipologie di impianto più comuni (monofeed 13° Est, dual-feed 19-13° Est, motorizzato) con ordinamento dei canali secondo la numerazione italiana e per lingua, contenuto, satellite, ecc.

L’altro utilizzo della USB è associato al riproduttore multimediale integrato, compatibile con i file Jpeg (foto) e MP3 (musica).
Per riprodurre i file è sufficiente premere il tasto Func del telecomando, scorrere con il joypad fino alle icone Jpeg e MP3, confermare con OK e selezionare il brano musicale o la foto.
Le funzioni di riproduzione sono ridotte al minimo (niente playlist, ID Tag, rotazione foto, ecc.) ma è, comunque, possibile effettuare lo slideshow della foto in contemporanea con l’ascolto di un brano MP3.

Sempre con il tasto Func possiamo attivare lo zoom digitale ed accedere al mosaico multischermo con 4-9-13-16 immagini televisive miniaturizzate di altrettanti canali, in alcuni casi anche di dimensioni diverse.

Collegamenti possibili
La dotazione degli ingressi e delle uscite è molto buona.
La sezione video comprende 2 Scart compatibili con i segnali RGB/Composito (no S-Video) e una uscita Composito via Cinch RCA mentre quella audio si appoggia al tradizionale cinch doppio (uscita analogica) e al Toslink digitale compatibile PCM/AC3.

Al centro troviamo anche la RS-232, utilizzabile al posto della USB per il collegamento ad un PC ed il trasferimento di firmware e settings, le prese d’antenna IEC del modulatore RF integrato (ingresso antenna terrestre e uscita passante con segnale AV modulato su un canale UHF) mentre a sinistra sono posizionati i connettori F per l’antenna satellitare (LNB, switch DiSEqC, motore, ecc.) ed una uscita passante per collegare un decoder in cascata (es. Skybox).

A destra, vicino al cordone di alimentazione, è presente l’interruttore generale di alimentazione mentre la USB è posta sul pannello frontale dietro allo sportellino reclinabile.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi antenna IF: 1
Uscite antenna IF: 1 (passante)
Frequenza di ingresso: 950÷2150 MHz
Canali memorizzabili: 5000
Symbol Rate: 2÷45 Msym/s
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.2/1.3 (USALS), SMATV
Memoria SDRam/Flash: n.c.
CPU: Zoran SupraTV ZR39160P
Connessioni Video: 2 Scart (TV: RGB Out, CVBS Out; VCR: CVBS Out, RGB In), 1 Cinch (CVBS Out)
Connessioni Audio: 2 Scart e 2 Cinch (analogico stereo out), 1 Toslink (digitale ottico out compatibile Dolby AC3)
Presa RS232: D-Sub 9
Altre prese: USB 2.0
Modulatore RF: PLL ch 21-69
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video (VBI)
Altre funzioni: Upgrade e copia firmware/settings via USB/RS-232, lettore multimediale Jpeg/MP3, sintonia Blind Scan, mosaico multicanale, zoom digitale
Slot CAM C.I.: 2
CAM integrata: Programmabile, con lettore smart card
Alimentazione: 90÷240 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 25 watt max
Dimensioni (LxAxP): 360x65x267 mm
Peso: 1 kg
Prezzo: Euro 107,88

DA SEGNALARE
+ Doppio slot Common Interface e CAM integrata programmabile
+ Ricerca Blind Scan
+ Porta USB con mediaplayer JPEG/MP3
+ Design originale
+ Compatibile SMATV e DiSEqC 1.0/1.2/1.3 (USALS)
+ Semplicità d’uso e installazione

Dati apparecchio in prova
HW: 2.16.00
SW: 11.21.1F

PER INFORMAZIONI
Jepssen
www.jepssen.com
Tel. 0935 960777

Pubblica i tuoi commenti