Decoder SAT – Clarke-Tech 5000C sorprendente?

Desidero informare tutti i possessori del “vecchio” decoder Clarke-Tech 5000 HD Combo (non Plus) della possibilità di decodificare i canali della piattaforma Mediaset Premium sul Digitale terrestre semplicemente inserendo la tessera ufficiale attiva Mediaset nel card reader del decoder e non tramite CAM e slot CI.
Nel mio decoder è installato il firmware ufficiale CT 2.01 del 31/01/2011. Vorrei, inoltre, chiedere come attivare la schermata relativa all’analizzatore di spettro (SAT finder) sia con CT5000C sia sul CT5000C Plus.

Vincenzo D.P.

Il decoder Clarke-Tech 5000C, così come la maggior parte degli altri modelli della gamma con card reader, è dotato di un CAS compatibile con il sistema d’accesso condizionato Conax e non è quindi in grado di decodificare i canali di Mediaset, almeno se monta il firmware ufficiale.
I firmware “alternativi” disponibili sul web, invece, riprogrammano il CAS con altri sistemi, tra cui il Nagravision di Mediaset Premium riuscendo quindi a decodificare le pay-tv sia con le tessere ufficiali sia tramite un database di chiavi integrato.
Questi firmware si riconoscono per la lettera “p” riportata dopo il numero della versione (es. 2.20p), introducono diverse novità ma il loro utilizzo è vietato dalla legge. Non comprendiamo perciò il motivo per cui il suo Clarke-Tech 5000C, fornito di firmware ufficiale, sia in grado di comportarsi come se montasse una versione alternativa. Forse il firmware non è proprio ufficiale come parrebbe e ha subito alcune manipolazioni. La funzione SAT Finder è stata implementata nel firmware 179p del solo CT5000C Plus e subito rimossa in quelli successivi (dalla 204p in poi). Si attivava con il tasto di colore blu del telecomando e mostrava sullo schermo un vero e proprio analizzatore di spettro con tanto di livello segnale e conferma di agganciamento, elenco dei satelliti e dei transponder, possibilità di muovere il motore per il massimo segnale, ecc.

Pubblica i tuoi commenti