Decoder – Skybox e TELE System, convivenza difficile

Settembre 2011
Ho affiancato allo Skybox il decoder TELE System TS4600HD CI Combo, di cui sono soddisfatto, collegandoli entrambi ad una parabola Offel da 88 cm utilizzando un “ponticello” in uscita dal Combo.
Ho però riscontrato problemi di ricezione dell’uno quando l’altro viene messo in stand-by. Infatti non tutte le frequenze transponder immagazzinate dal satellite mi danno le barre di livello segnale e qualità luminose (50/60%) e quindi accessibili. Se viene tolto il contatto dello Skybox, si illuminano e quindi diventa possibile la sintonizzazione canali. Secondo voi si tratta di un problema di Scart oppure il TELE System non è compatibile SCR con lo Skybox? Posso rimediare con qualche dispositivo? Mia moglie è contraria ad altri cavi che possono traversare di nuovo il nostro appartamento. Congratulazioni per il vostro ottimo lavoro e professionalità.
Nicola D.

Grazie per i complimenti. Il problema non dipende né dalle Scart né dall’SCR ma dal “ponticello” che unisce i due decoder. I collegamenti “passanti” che sfruttano un’unica discesa d’antenna, ovvero il cavo che parte dalla parabola (LNB) e arriva nell’appartamento, danno spesso problemi indipendentemente dalla marca e dal modello dei decoder utilizzati. Nella maggioranza dei casi, infatti, l’uscita IF Out dei decoder non fa passare tutti i segnali che arrivano alla presa IF In nemmeno quando il decoder “a monte” (nel suo caso il TELE System) è in stand-by perché il tuner di quest’ultimo blocca una determinata porzione di frequenza impedendo al decoder “a valle” (Skybox) di riceverne altre. Per ragioni tecniche, infatti, l’LNB universale montato sulla parabola non è in grado di ricevere contemporaneamente tutte le frequenze e le polarità utilizzate dai canali satellitari ma effettua, di volta in volta, una commutazione di banda e polarità. I piani possibili sono 4: banda bassa (da 10,7 a 11,7 GHz) e polarità orizzontale, banda alta (da 11,7 a 12,75 GHz) e polarità orizzontale, banda bassa e polarità verticale, banda alta e polarità verticale. Il cambio di banda avviene quando il decoder invia attraverso il cavo coassiale un tono a 22 kHz mentre quello di polarità con una tensione di 13 volt (verticale) o 18 volt (orizzontale).
Spesso, se il decoder a monte viene spento (stand-by) su un canale che trasmette ad esempio in banda alta con polarità orizzontale, ovvero quando il decoder invia all’LNB il tono a 22 kHz e la tensione di 18 volt, quello collegato in cascata potrà ricevere solo i canali che operano su questa banda e polarità, mentre su tutti gli altri il segnale risulterà assente. Se invece al decoder a monte viene tolta l’alimentazione, l’uscita passate è quasi sempre disabilitata e il decoder a valle non riceve alcun segnale su tutti i piani. Per ovviare a questo problema esistono diverse soluzioni. La migliore è quella di dedicare a ciascun decoder una propria discesa d’antenna annullando così qualsiasi interferenza reciproca. Nel suo caso si tratta di installare un LNB “twin”, cioè con due uscite gemelle e autonome, al posto di quello singolo, e far correre dalla parabola all’appartamento un secondo cavo lungo lo stesso percorso del primo. I due cavi andranno collegati allo Skybox ed al TELE System senza bisogno di “ponticelli” tra i due decoder che potranno così funzionare anche contemporaneamente.
Se ciò non fosse possibile, si deve ricorrere a un partitore esterno, un piccolo accessorio acquistabile in qualunque negozio di materiali elettronici per la ricezione televisiva terrestre/satellitare, dotato di un ingresso (da collegare al cavo che scende dalla parabola) e due uscite per i decoder. Rispetto alla soluzione a doppio cavo, quella con partitore richiede il funzionamento “alternato” dei decoder. Perciò, quando uno è acceso, l’altro deve essere spento e non semplicemente in stand-by, onde evitare interferenze che impediscono ai decoder di ricevere tutte le frequenze disponibili. Per la modifica all’impianto (LNB Twin e doppia discesa) o l’installazione del partitore le consigliamo di rivolgersi a un professionista dotato dell’esperienza e delle attrezzature per eseguire il lavoro in poco tempo e con la massima sicurezza.

Pubblica i tuoi commenti