Decoder TivùSat HD FUBA ODE712HD Tivù

In sintesi
Il tuner HD, l’interfaccia Ethernet e la predisposizione ai servizi on-demand in banda larga rendono il ricevitore ODE712HD la soluzione ideale per chi incontra difficoltà di ricezione dei segnali DTT per svariati motivi, ma non intende rinunciare ai canali nazionali, internazionali, ai servizi interattivi/VOD e punta a un prodotto tecnologicamente avanzato, compatibile con l’Alta Definizione. Basta una parabola puntata a 13° Est, una linea ADSL, la tessera TivùSat (inclusa) e il gioco è fatto. Il decoder supporta anche gli impianti SCR, le parabole motorizzate e può sintonizzare qualunque altro canale free-to-air e satellite semplicemente inserendolo nel database.
Le numerose modalità di ricerca, le funzioni di aggiornamento automatico di canali e firmware, il firmware sequenziale rendono l’impiego e la programmazione estremamente semplici, mentre l’alimentazione 12 Vcc facilita l’installazione sui camper.

Agosto 2011
La gamma di decoder certificati da TivùSat si arricchisce, giorno dopo giorno, di nuovi modelli non solo con sintonizzatore a definizione standard ma anche ad Alta Definizione e funzionalità broadband avanzate attraverso l’interfaccia Ethernet. Il recente debutto ufficiale di RAI HD anche sul satellite dopo la breve esperienza durante i Mondiali di Calcio del 2010 rappresenta un motivo in più per optare per un modello HD e, a nostro avviso, giustifica la differenza di prezzo con i TivùBox tradizionali. Senza contare poi che un prodotto del genere subisce meno l’effetto obsolescenza e permette di sfruttare finalmente le potenzialità dei TV LCD e Plasma ad Alta Definizione assicurando una visione nitida dei programmi televisivi “girati” nativamente in HD come le gare del Campionato di Formula Uno proposte in esclusiva dalla RAI, quelle della prossima stagione calcistica (es. Tim Cup e Champions League) e altri eventi musicali e culturali.
Oggi ci occupiamo dell’ODE712HD, il primo Tivùbox HD a marchio Fuba realizzato con la stessa piattaforma hardware e software del decoder TS9010HD di TELE System (l’azienda vicentina distribuisce il marchio tedesco da alcuni anni) garantendo funzionalità e prestazioni di assoluto rilievo. Il tuner è compatibile con le trasmissioni MPEG-4 HD disponibili su alcuni canali free-to-air in onda a 23,5° Est, 19,2° Est e 9° Est oltre alla già citata RAI HD, mentre l’interfaccia Ethernet garantisce l’accesso ai servizi broadband on-demand che TivùSat ha recentemente iniziato a proporre ai telespettatori italiani.

La procedura di auto-installazione che si avvia alla prima accensione e il menu ad alta risoluzione a struttura sequenziale permettono di acquisire una perfetta padronanza di tutte le funzioni senza alcuna difficoltà, mentre il supporto DiSEqC (per 1-2-4 LNB o motori) e SCR/Unicable assicurano la compatibilità con qualunque impianto di ricezione esistente.
Le voci di menu, le modalità di ricerca, gli strumenti di verifica del segnale della parabola, le funzioni di aggiornamento dei canali e del firmware, la numerazione automatica LCN che posiziona i canali TivùSat in “pole position” e la funzione Parental Control derivano strettamente dagli altri modelli Fuba e TELE System, mentre il CAS è compatibile con i sistemi Nagravision (personalizzato per TivùSat) e Conax per altre pay-tv satellitari.
In evidenza anche la compensazione automatica di eventuali ritardi audio/video sull’uscita HDMI (lip sync), la funzione di risparmio energetico che riduce progressivamente i consumi elettrici in standby trascorso un periodo predefinito e il display frontale a LED di colore blu.

Menu a cascata
Il menu OSD è lo stesso dei box interattivi HD con tuner terrestre e satellitare firmati da TELE System e Fuba. Si distingue per la struttura ad albero con navigazione sequenziale e per la grafica ad alta risoluzione.
La sezione Prenota mostra i timer di registrazione/promemoria per i singoli eventi trasmessi (con varie modalità di ripetizione), Servizi permette di consultare la tessera TivùSat, il CAS Conax e la relativa smart card.
Impostazione concentra tutti gli altri settaggi del decoder all’interno dei sottomenu Canali, Preferenze e Sistema.
Dal menu Canali possiamo generare e gestire fino a tre liste preferite, rinominabili per organizzare i canali in base al loro contenuto (es. Cinema, News, Sport) o alle proprie scelte personali, bloccarli tramite password, cancellarli o cambiarne la numerazione (solo con LCN disattivata).
Preferenze contiene le impostazioni della funzione Protezione Minori (blocco programmi in base all’età consigliata dal broadcaster – superiore a 7, 12, 14, 18 anni o senza limiti – cambio PIN), del banner canale (tempo di permanenza sullo schermo a scelta tra 0, 3, 5, 10 o 15 secondi), dello zapping (modalità generale Tv/radio o liste preferite), dell’MHP (caricamento automatico o manuale delle applicazioni interattive), l’attivazione o la disattivazione dei sottotitoli, della numerazione automatica LCN e della funzione di risparmio energetico.

Dalla sezione Sistema possiamo impostare le uscite audio/video (formato schermo/immagine, uscita Scart TV RGB/CVBS, uscita audio S/PDIF-HDMI PCM, RAW oppure Dolby Digital, risoluzione HDMI automatica oppure manuale 576i/576p/720p/1080i, ritardo audio e informazioni HDMI), l’antenna parabolica fissa (satellite, tipo e alimentazione LNB, posizione DiSEqC oppure banda e frequenza SCR) e motorizzata (DiSEqC 1.2 oppure USALS), scegliere la lingua di menu, audio e sottotitoli, abilitare l’aggiornamento in modalità stand-by/operativa della lista canali TivùSat (automatico) e del firmware (automatico e manuale per verificare in qualsiasi momento la presenza di nuove versioni) con possibilità di definire l’ora e la frequenza dei controlli, effettuare la ricerca dei canali (TivùSat e altri), visualizzare i dati di programmazione del decoder (versioni hardware, firmware e loader), scegliere la zona oraria (fuso GMT, ora legale), configurare/testare la connessione via modem (prefisso, tipo chiamata, numero provider, user/password, server DNS) oppure Ethernet (IP automatico DHCP o manuale, subnet mask, gateway, DNS primario/secondario), ripristinare il decoder alle impostazioni di fabbrica.

PER INFORMAZIONI
Fuba
www.fuba.com

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/882/eur223_FUBA_ODE712HD_Tivu_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti