decoder – Un “combo” da sogno

Ottobre 2009.
Ho spesso abusato della vostra cortesia ponendovi alcuni quesiti che voi, prontamente, mi avete chiarito e di questo vi ringrazio. Approfitto ancora per chiedervi tre cose:
1. Esiste attualmente sul mercato un decoder combo SAT+DTT dotato di tuner HD DVB-T/T2/S/S2 Mpeg-4 H.264, slot card programmabile, slot C.I. compatibile SmarCAM, SmarCAM 3 (per Mediaset Calcio HD) e TivùSat, piattaforma MHP, aggiornamento OTA, LCN, ricerca automatica canali in standby, display alfanumerico, porta USB per aggiornamento firmware e settings, uscita HDMI 1.3 1080p, predisposizione PVR con HDD esterno via USB?
2. Se per vedere Premium Calcio HD occorre questa nuova SmarCAM 3 più un decoder apposito (?), credo che gli anticipi e i posticipi in HD li vedranno pochissime persone! O sbaglio?
3. Perché la connessione tramite cavo HDMI non consente la commutazione automatica del Tv sorgente come avviene con la Scart?
Vincenzo D.P.

Le caratteristiche e funzioni indicate non sono purtroppo disponibili in un solo decoder.
Addirittura, per quanto riguarda il DVB-T2, non esiste al momento alcun apparecchio compatibile dal momento che nessuna emittente utilizza questo standard di trasmissione.

Le specifiche del DVB-T2 sono state ratificate nel luglio 2008 mentre i primi decoder compatibili e le prime trasmissioni saranno disponibili in Europa solo dal prossimo anno.
In Italia, invece, è molto probabile che il nuovo standard farà il suo debutto tra qualche anno in occasione dello switch-off. Altra caratteristica non disponibile negli attuali decoder HD è l’uscita 1080p perché nessuna emittente adotta questo formato.

In futuro, quando sarà disponibile una maggiore capacità di banda (anche grazie al DVB-T2 o al DVB-S3), è probabile che alle attuali emissioni a 720p e 1080i si affiancheranno quelle a 1080p che garantiscono la piena risoluzione Full HD in modalità progressiva.

Per quanto riguarda la SmarCAM 3, non è possibile stabilire quali decoder (e TV) saranno compatibili perché il modulo non è ancora disponibile sul mercato.

Per ricevere correttamente il segnale criptato ad Alta Definizione di Premium Calcio HD è quindi indispensabile acquistare un decoder apposito come il TS-7900 di TELE System (www.telesystem-world.com/web/it_it/electronic/catalogue/9/ricevitori-digitali-terrestri/707/decoder-digitale-terrestre-interattivo-hd.html) che integra già la nuova versione del sistema di accesso condizionato Nagravision compatibile con i contenuti HD a pagamento come quelli di Mediaset Premium (bollino “Gold” DGTVi).  Questo significa che non è necessario utilizzare nessuna CAM aggiuntiva. Il TS-7900 è già in vendita nei negozi e ripropone tutte le funzioni tipiche dei box interattivi come la piattaforma MHP e la CAS compatibile Irdeto e Conax.

A questo modello si affiancheranno nelle prossime settimane anche quelli prodotti da ADB (i-CAN) e da altri costruttori.
Lo standard HDMI prevede non solo la commutazione automatica del Tv sulla sorgente utilizzata ma anche lo spegnimento, il trasferimento dati (es. canali, impostazioni, timer registrazioni) e l’utilizzo delle funzioni principali tramite il telecomando Tv.
Tuttavia, è necessario che l’apparecchio destinatario (Tv, monitor, videoproiettore) e quello sorgente abbiano implementato il canale di controllo e comando CEC (Consumer Electronics Control) e che entrambi gli apparecchi utilizzino un set di istruzioni compatibili tra loro.

Ciò, però, accade quasi unicamente tra apparecchi della stessa casa e, per il momento, è limitata a Blu-ray, DVD-Recorder e Camcorder HD. Niente da fare, invece, per i decoder digitali dotati di porte HDMI.

Pubblica i tuoi commenti