DGTVi, arriva il bollino “Platinum”

L’associazione per lo sviluppo della televisione digitale terrestre in Italia, ha operato alcune modifiche all’operazione “bollini” svolta in collaborazione con i produttori di decoder e Tv per garantire le caratteristiche tecnico-qualitative degli apparecchi a tutela del consumatore

 

Il bollino Gold si presenta con un nuovo design ma mantiene inalterate le precedenti specifiche. Identifica un decoder o un televisore con tuner DVB-T HD capace di sintonizzare i programmi gratuiti, quelli a pagamento e i servizi interattivi. Nel caso di un televisore, la visione delle pay-tv richiede un modulo CAM aggiuntivo. I servizi interattivi fruibili attraverso i ricevitori con bollino Gold sono sia quelli “broadcast”, ovvero trasmessi sui canali del digitale terrestre assieme ai programmi televisivi, sia quelli “broadband” che utilizzano la connessione a Internet.
Accanto al bollino Gold troviamo il nuovo bollino “Platinum” che identifica un decoder o un Tv dotato di tuner DVB-T2 HD capace di sintonizzare i canali in chiaro, quelli a pagamento, i servizi interattivi broadcast e broadband come nel bollino Gold. Per fregiarsi del bollino Platinum, gli apparecchi devono essere anche compatibili con il codec HEVC che verrà impiegato in futuro per i servizi Full HD e Ultra HD in DVB-T2. Tutti i Tv e i decoder che saranno lanciati sul mercato dal 1° luglio 2016 dovranno avere questo bollino mentre quelli già in commercio potranno essere venduti fino al 31 dicembre 2016.
Tutti gli altri bollini, ossia quello di colore Blu (box interattivi MHP a definizione standard), Grigio (zapper con alcune funzioni obbligatorie), Bianco (Tv con tuner SD compatibile pay con CAM) e Silver (TV con tuner HD compatibile pay con CAM), non verranno più utilizzati.
http://dgtvi.tivu.tv/

Pubblica i tuoi commenti