digitale terrestre – Quante antenne sono necessarie?

Maggio 2009.
Prima dell’avvento del Digitale terrestre utilizzavo un’antenna per i canali UHF (Raidue, Raitre, Mediaset, ecc.) e una VHF per la sola RaiUno. Ora invece con la sola antenna UHF ricevo anche RaiUno. Rimarrà sempre così?
ADC

Il numero di antenne necessarie per la ricezione dei canali terrestri non dipende dalla tecnologia di trasmissione utilizzata ma dal posizionamento geografico dei ripetitori di segnale.

Dal momento, però, che su una frequenza è possibile ospitare più canali digitali (multiplex) al posto dell’unico analogico, è probabile che le emittenti che in passato si ricevevano in banda VHF siano ora disponibili in quella UHF consentendo all’utente di fare a meno di un’antenna.

Questo però non significa che la banda VHF verrà completamente abbandonata dal digitale in tutte le aree del Paese.

Può capitare poi che i canali che prima si ricevevano in analogico ed in banda UHF da un ripetitore, ora arrivino in digitale da più ripetitori distanti tra loro e che quindi sia necessario aggiungere una o più antenne possibilmente ottimizzate per la banda di frequenza utilizzata dai vari multiplex (es. UHF IV, UHF V, ecc.).

Pubblica i tuoi commenti