DirecTV punta alla Ultra-HD

Aprile 2012
«I segnali video con risoluzione orizzontale di 4000 o 8000 linee rappresentano un’importante scommessa per il futuro dell’industria del satellite e permetterebbero ai broadcaster di distinguersi ancora una volta per la qualità delle immagini» ha dichiarato Philip Goswitz, vicepresidente senior della divisione Space Communications, Research and Development di DirecTV in occasione di una conferenza tenuta alla Satellite 2012 di Washington. Goswitz ha spiegato che le trasmissioni in altissima definizione non utilizzeranno i tradizionali transponder in banda Ku ma la capacità dati offerta dallo spettro in banda Ka, attualmente sottoutilizzato per i servizi video.
Anche la giapponese NHK è al lavoro da anni sullo standard Ultra-HD con la previsione del lancio commerciale nel 2020 attraverso le reti satellitari in banda Ka mentre l’ITU sta sviluppando le necessarie specifiche per la standardizzazione. Le trasmissioni in altissima definizione garantiranno una qualità video eccezionale non solo in 2D ma anche in 3D e senza bisogno d’indossare gli appositi occhiali.

Pubblica i tuoi commenti