Direzione di puntamento della parabola

Luglio 2010. I satelliti per il broadcasting Tv sono posizionati in un’orbita geostazionaria a 36000 Km sopra l’equatore, perciò la parabola va anzitutto rivolta verso Sud se ci troviamo nell’emisfero boreale.
Nell’orbita geostazionaria ciascuno dei satelliti occupa una posizione fissa, ricavabile attraverso varie fonti (es. siti web come www.lyngsat.com o www.satcodx.com oppure tramite le nostre tabelle in fondo alla Rivista).
La posizione orbitale è un dato così importante che spesso è parte del nome del satellite, in questa figura sono riportati i principali satelliti broadcasting che stazionano sull’Europa occidentale con le relative posizioni riportate in tabella. Nella stessa posizione angolare si possono trovare intere flotte di satelliti come ad esempio Hotbird 1,2,3,4,5 a 13°Est.

L’informazione indispensabile ogni qualvolta montiamo il kit è la direzione della volta celeste in cui è situato il satellite di nostro interesse e verso cui dobbiamo puntare la parabola per ricevere i programmi trasmessi.

La direzione su cui puntare il satellite è caratterizzata da un angolo di elevazione rispetto al piano orizzontale e da un angolo di azimuth rispetto all’asse sud-nord (vedi figura). Partendo dai valori di latitudine e longitudine in cui ci troviamo (ricavabili con un navigatore satellitare GPS o su Internet con Google Earth) per ricavare i valori di elevazione e di azimuth, un metodo pratico è di consultare le tabelle precompilate reperibili su Internet (http://www.bombasat.it/tab_punt_sat.html, http://www.lyngsat.com/tracker/) e non di rado disponibili sul manuale allegato nel kit.
Per esempio, se prendiamo il satellite Hot Bird 13° Est e selezionando una zona dell’Italia con le coordinate latitudine= 40.44° Nord e longitudine= 12.55° Est, l’elevazione e l’azimut necessari sono 178.7° e 43.2° rispettivamente.

Per puntare la parabola con il valore di azimuth richiesto si utilizza una bussola. Per ottenere, invece, l’elevazione richiesta basta leggere il valore sulla scala graduata generalmente presente sul palo su cui è montata la parabola, e muovere verticalmente il disco finché il valore non è quello desiderato.
Nel nostro caso relativo a una parabola di tipo offset occorre sottrarre il valore dell’angolo di offset (si trova sui dati del disco) da quello riportato sulle tabelle. Se ad esempio l’angolo di elevazione richiesto è di 43.2° e la parabola ha un offset 22.2°(valore abbastanza tipico) si dovrà puntarla in modo da leggere sulla scala 43.2°- 22.2° = 21°.

Pubblica i tuoi commenti