Due gioielli in gran rilievo

Febbraio 2010. La “corsa pazza” verso le tre dimensioni ha incominciato a coinvolgere anche l'universo della fotografia e quello dei computer.

Basti pensare che Fuji non ha recentemente immesso sul mercato la FinePix Real 3D W1, che grazie a due lenti e due sensori CCD (per la cattura simultanea delle due foto combinandole poi in un'unica immagine a rilievo) rappresenta la prima fotocamera digitale capace di eseguire scatti a tre dimensioni. Le immagini così realizzate possono essere visualizzate ad occhio nudo sul display auto-stereoscopico, situato sul retro della macchina, oppure osservate sulla speciale cornice digitale esterna (sempre auto-stereo) Fujifilm FinePix Real 3D V1.

Un ulteriore “gioiello” tridimensionale, capostipite di un'annunciata serie di prodotti analoghi, è l'Asus G51J 3D, il primo notebook in assoluto equipaggiato con tecnologia nVIDIA 3D Vision che, insieme agli occhiali 3D attivi interfacciabili al computer via raggi infrarossi, permette di visionare film e videogiochi realizzati con effetto di rilievo spaziale. Caratterizzato da un display LED LCD HD da 15.6” 120Hz,  l'Asus G51J 3D utilizza come sistema operativo Windows 7, dispone di audio EAX Advanced HD 4.0 (per riprodurre un avvolgente sonoro multicanale), sfrutta la scheda videografica GeForce GTX 260M - caratterizzata da 1GB di memoria DDR3 e costa 1.559 euro.

Pubblica i tuoi commenti