Ecologico e a basso consumo

Giugno 2009.

1. Basso consumo energetico. Rispetto alle lampade CCFL, i diodi Led consumano meno, durano di più ed assicurano una luminosità costante nel tempo. Per il 46” protagonista del nostro test, Samsung dichiara un assorbimento energetico massimo di 170 watt (-40% rispetto ad un LCD CCFL) mentre i nostri strumenti hanno rilevato un consumo che, nell'utilizzo quotidiano, oscilla tra gli 80 ed i 110 watt a seconda del livello di retroilluminazione impostato, praticamente la metà di un altro 46” LCD CCFL presente nei nostri laboratori. Grazie a questo risultato, le Serie 6000 e 7000 possono fregiarsi della Certificazione Europea ECO Flower ma soprattutto rendere la bolletta energetica domestica più “leggera”.

2. Assenza di componenti nocivi per l'ambiente. I Led non contengono mercurio, piombo e composti volatili (VOC) e possono quindi essere prodotti e smaltiti con più facilità e minori costi per l'uomo e l'ambiente.

3. Spessore ridotto. Il posizionamento laterale dei Led rende il pannello LCD molto più sottile e consente ai progettisti di sviluppare chassis ultraslim particolarmente adatti per l'installazione a parete. Le Serie Samsung 6000 e 7000 sono profonde solo 29 mm e, grazie alla particolare disposizione della scheda di connessione con prese laterali ed all'ingegnoso sistema di aggancio a fune, sporgono dalla parete solo 44 millimetri (meno della cornice di molti quadri).

Pubblica i tuoi commenti