Eutelsat 3D in orbita con Proton

Luglio 2013
Dopo un volo di 9 ore e 13 minuti, Proton ha rilasciato il satellite Eutelsat nell’orbita di trasferimento geostazionaria e, dopo altre 3 ore, il centro di controllo di Rambouillet ha effettuato l’apertura dei pannelli solari.

Eutelsat 3D con un peso al decollo di 5,4 tonnellate, è stato realizzato da Thales Alenia Space sulla piattaforma Spacebus 4000 e programmato per una vita utile stimata di 15 anni. La missione è di incrementare la flessibilità della flotta Eutelsat fungendo da backup per molteplici slot orbitali. Subito dopo il decollo, il satellite sarà posizionato a 3° Est per soddisfare le crescenti richieste di distribuzione video e dati. La flessibilità d’uso del nuovo satellite Eutelsat 3D si estenderà anche sul fronte broadband, grazie a una ricca dotazione di transponder in banda Ku e Ka collegati a tre footprint per illuminare l’Europa, il nord Africa, il Medioriente e l’Asia Centrale.

Un quarto footprint, in banda Ku, è dedicato ai mercati dell’Africa sub-sahariana. Il prossimo anno, con l’arrivo del satellite Eutelsat 3B a 3° Est, il l’Eutelsat 3D sarà trasferito a 7° Est. Eutelsat ha anche annunciato di aver siglato un nuovo contratto di lancio con ILS per un satellite, l’ottavo da parte di un Proton per l’operatore satellitare europeo, in partenza tra il 2014 e il 2016.
www.eutelsat.com

Pubblica i tuoi commenti