Eutelsat testa i servizi Push VOD via HbbTV 2.0

Novembre
Il Push VOD è una tecnologia usata per fornire i servizi on demand ai telespettatori utilizzando un decoder che memorizza i contenuti desiderati grazie a un hard disk come il MySkyHD. Gli utenti possono così godere dei vantaggi dell'interattività, potendo selezionare e guardare i contenuti pre-scaricati come e quando vogliono, subito e senza buffering, sfruttando l'efficienza del satellite. Le funzionalità del Push VOD sono state abbinate alla più recente versione della piattaforma HbbTV (Hybrid Broadcast Broadband TV) che verrà rilasciata nei prossimi mesi e standardizzata dall'ETSI.
Integrando il Push VOD con l'HbbTV standard, la scena è pronta per rendere i servizi interattivi più semplici e veloci e per favorire un uso più smart della banda, che verrà sempre di più assorbita dalle singole trasmissioni dei contenuti video. Il nuovo standard integrato nel decoder apre un nuovo scenario per i broadcaster perché potranno diversificare il rapporto con i telespettatori puntando sui contenuti non-lineari e valorizzando i loro palinsesti.
Il sistema sviluppato da Eutelsat, Mstar Semiconductor, Aston e Quadrille comprende un sistema di back-end in grado di predisporre i contenuti, fornire una serie di video ai device degli utenti e trasmetterli via satellite in conformità al transport protocol stabilito dalla HbbTV. Questa tecnologia è stata integrata come demo all'interno del Connect Portal FRANSAT HbbTV, fornito dalla piattaforma Fransat TV e attualmente testato da Arte e NRJ12. Il sistema mostrato all'IBC protegge i contenuti da Intertrust con Marlin DRM, così da consentire diversi modelli di monetizzazione e in più risulta compatibile con altre soluzioni di Digital Rights Management.
www.eutelsat.com

Pubblica i tuoi commenti