Eutelsat TV Awards, poker per l’Italia

Gennaio

La “Notte dei Satelliti”, condotta dalla reporter inglese Kate Silverton, non è stato semplicemente un momento di autocelebrazione dell’industria televisiva ma l’ormai consolidato culmine annuale di un confronto aperto e continuo tra culture, sensibilità, modi di comunicare e anche di modelli economici che si esprimono attraverso il mezzo televisivo. In questo contesto cosmopolita e multiculturale, l’Italia non ha mancato ancora una volta di dichiarare la sua rilevanza nelle produzioni TV. Sui 14 premiati, ben 4 sono italiani.
Hanno ottenuto l’Eutelsat TV Award 2014 Rai YoYo, categoria Bambini, «per la capacità di produrre in proprio il 45% dei contenuti trasmessi e per la qualità delle co-produzioni internazionali»; DMAX, canale del gruppo Discovery, categoria Lifestyle, «per aver proposto concetti innovativi come il viaggio attraverso la tradizione italiana dello street food»; Gomorra, la serie prodotta da Sky Atlantic HD, categoria Miglior Programma/Fiction, «per l’importante investimento effettuato dal nuovo canale Sky Atlantic dedicato alla fiction».
Ai tre canali si aggiunge il riconoscimento speciale consegnato alla Rai per le sperimentazioni in Ultra HD. Le altre statuette sono andate a Kinoklub (Russia - categoria Cinema), Moviemax Turk HD (Turchia - Cinema), Spiegel TV Wissen (Germania - Cultura e documentari), Canal Once (Messico - Fiction/intrattenimento generale), MTV Live HD (UK - Musica), Euronews (Francia - News), Eurosport (Francia - Sport), The Highest Level - Deutsche Welle (Germania - miglior programma non-fiction) e Eurochannel (USA - People’s Choice).
www.eutelsattvawards.com

Pubblica i tuoi commenti