Fox Crime il più amato

Giugno 2008. La programmazione di Fox Crime comprende serie tv americane (CSI, Law and Order, Dexter), documentari, ma anche produzioni italiane (Delitti, Racconti neri, Le chiavi del mistero).

Il brand Fox Crime è stato interamente concepito dallo staff italiano di Fox ed è diventato ben presto un successo internazionale, esportato in Bulgaria, Portogallo, Russia e perfino in Asia. Come canale più seguito in assoluto della Piattaforma SKY, Fox Crime produce il 2,32% di share, seguito a breve distanza da SKY Sport1 (2,21%) e poi da SKY Cinema1 (1,54%), Playhouse Disney (1,44%), Fox Life (1,39%), Fox (1,38%), Disney Channel (1,27%), SKY Cinema3 (1,04%), SKY Cinema Max (1%) e SKY Cinema2 (0,98%).
Questi risultati emergono dal consumo di televisione (nelle 24 ore) dei “soli” telespettatori della pay Tv, oltre quattro milioni di famiglie che ogni mese pagano un abboanamento. Se invece si tiene conto del totale individui e cioè di tutti coloro che guardano la televisione, non importa se satellitare digitale o via etere analogica, i numeri diventano chiaramente più sottili.

Ecco allora che Fox Crime produce uno 0,46% di share, mentre l'ascolto sommato di SKY Cinema 1 e SKY Cinema 2 arriva allo 0,51%.
Al terzo posto troviamo SKY Sport 1 (0,44%), che con la programmazione Calcio ottiene le audience più alte in assoluto (pur con grandi differenze tra le partite), per poi crollare nei mesi estivi.
Seguono Playhouse Disney (0,29%), che negli ultimi mesi sta registrando una crescita, la coppia Fox e Fox Life (con lo 0,28%, entrambe però in calo), Disney Channel (0,26%), SKY Cinema 3 (0,21%), SKY Cinema Max (0,20%), Sky Vivo (0,19%), SKY Vivo Extra 1 (0,18%), SKY Cinema 16:9 (0,17%), FX (0,15%) e infine l'ottima SKY Tg 24, la stazione all news guidata Emilio Carelli, sino a ieri più incensata che vista, ma negli ultimi quattro mesi in evidente crescita di ascolti.

Serialità in luna calante
Come detto, Fox Crime è un raffinato canale di serie tv e telefilm, pluricelebrato dalla pubblicistica e dallo stesso pubblico della pay, ma sarebbe un peccato di omissione non ricordare che i suoi numeri sono andati scricchiolando negli ultimi mesi.

In generale tutti i canali del Gruppo Fox hanno seguito la stessa traiettoria: un anno fa sono partiti a razzo inanellando ottimi ascolti, dopodiché in corso d'opera si sono un pochino sgonfiati. In realtà quello dell'elevatissima variabilità d'ascolto tra reti e all'interno di ciascuna rete, è una costante della Tv satellitare spiegata con il fatto che la fruizione del pubblico è focalizzata principalmente su eventi e prime visioni.

Una “dura lex” che colpisce anche la serialità più raffinata. Il dato sull'ascolto per bouquet infine premia le reti facenti capo a SKY (2,8% di share), seguire da quelle targate Fox (1,6%), dai canali Disney e Rai Sat (entrambi allo 0,7%).
Più staccate le emittenti del Gruppo Discovery (0,3%) e quelle Sitcom (0,1%). Infine, il dato (2,7%) relativo alle centinaia Sat Tv restanti rasenta quello prodotto dal bouquet di SKY.

Pubblica i tuoi commenti