Fracarro premia i “corti” dei ragazzi

Gennaio 2008. Nuovi talenti, sempre più giovani, per Maremetraggio - quest'anno in programma a Trieste dal 27 giugno al 5 luglio -, che dal 2003 ha riservato una sezione speciale alle produzioni delle scuole.
I nuovi metodi d’insegnamento e l’interesse sempre maggiore da parte dei più piccoli nei confronti del mondo del Cinema, non solo visto da semplici spettatori, si concretizzano ogni anno in lavori di qualità sempre crescente.

Il Premio Corallino, attribuito ai cortometraggi prodotti dalle scuole medie inferiori e superiori, allarga quindi il suo bacino, accogliendo all’interno della sua nona edizione anche le proposte delle scuole primarie.
Una decisone presa con entusiasmo dall’organizzazione, anche per dare spazio alle sempre più numerose richieste provenienti proprio dalle scuole elementari di entrare in concorso con i propri corti.

La sezione Corallino, per la prima volta, introduce nelle sue edizioni il Premio Fracarro, un riconoscimento esclusivo rivolto agli studenti delle scuole superiori e pensato dall’azienda leader nel settore dei sistemi di ricezione e distribuzione dei segnali Tv e Satellite.

Il Premio Fracarro sarà assegnato alle tre scuole che presenteranno al festival i corti più interessanti, venendo così premiate con la parabola Penta - uno dei prodotti di punta dell’azienda veneta - dalla caratteristica forma pentagonale e che permetterà agli studenti delle scuole designate di ricevere i programmi satellitari, usufruendo dei contenuti educativi loro rivolti.

«Fracarro è coinvolto attivamente in progetti di formazione e istruzione rivolti agli studenti-, ha dichiarato Nello Genovese, amministratore delegato di Fracarro (nella foto). - Il premio realizzato in collaborazione con Maremetraggio vuole ribadire questo nostro impegno e dare la possibilità ai giovani di godere dei vantaggi offerti dalle tecnologie. Ma non solo: intendiamo dare ai ragazzi delle scuole superiori la possibilità di conoscere una realtà affascinante, come quella delle telecomunicazioni e di avvicinarsi ad un’azienda che ha fatto la storia della Tv, fondando il proprio successo sulle risorse umane e sulla crescita che ha sempre concesso loro».

www.fracarro.com
www.maremetraggio.com

Pubblica i tuoi commenti