Google scommette su SpaceX

Marzo
Il progetto annunciato da Musk ha stuzzicato l’interesse di Google perché si basa su una rete di satelliti in orbita bassa che permetteranno di gestire il traffico Internet su vaste aree, evitando di creare costose infrastrutture (come le dorsali), semplificando la gestione dei dati e garantendo alte velocità di trasferimento. I satelliti permetteranno anche di decongestionare le reti Internet mondiali, garantendo il trasferimento dei pacchetti Internet tra due nodi principali (es. New York e Tokyo) senza percorrere decine di migliaia di chilometri lungo le reti in fibra terrestri o sottomarine.
L’obiettivo finale del progetto di Musk è ancora più ambizioso: portare una vera e propria rete di comunicazione globale direttamente su Marte finanziando la costruzione di una città sul pianeta.
www.spacex.com
www.google.com

Pubblica i tuoi commenti