Home Media Center LaCie LaCinema Black MAX

In sintesi
La nuova proposta di LaCie vanta il pregio di riuscire a gestire in modo semplice ed efficace la totalità dei contenuti multimediali presenti su PC e in altri dispositivi di rete, garantendo eccellenti prestazioni. Abbiamo testato numerosi formati e codec ottenendo ottimi risultati e verificato la semplicità delle operazioni di copia tramite molteplici dispositivi senza alcun intoppo. In evidenza anche il tuner DVB-T (compatibile HD ma non pay-tv), le funzioni DVR e AV grabbing, l'upscaling dei contenuti SD fino a 1080i e l'ampio ventaglio di connessioni. Quando viene messo sotto stress, però, il LaCinema Black MAX mostra qualche tentennamento e ritardo di risposta dei comandi, probabilmente a causa del firmware ancora in piena fase evolutiva.

Aprile 2009. L'era della digitalizzazione ha completamente rivoluzionato le modalità di fruizione dei contenuti da parte del telespettatore.
Film, concerti, videoregistrazioni, riprese, musica e foto digitali sono ormai archiviati nel PC e in altri dispositivi multimediali oppure scaricati da Internet con il vantaggio di renderli disponibili su molteplici piattaforme (lettore MP3/MP4, telefonino, Tv fissa o portatile).

Per gestire in modo semplice ed efficace questa mole di dati digitali e consentire la riproduzione diretta sul Tv o l'impianto Home Theater del salotto è indispensabile ricorrere ai cosiddetti “Media Center”, veri e propri factotum multimediali che raccolgono i dati digitali dalla rete LAN domestica interfacciandosi con PC portatili, fissi e palmari, network storage, smartphone, organizzano, archiviano e trasformano in suoni e immagini l'enorme flusso di informazioni da riprodurre sul Tv.

Tra i Media Center di nuova generazione figura il nuovo LaCinema Black MAX del costruttore francese LaCie, che si distingue per alcuni plus interessanti, praticità d'uso e configurazione, ricca connettività, peculiarità che permettono di concentrare in uno tutta una serie di funzioni solitamente svolte da diversi apparecchi.

Il Media Center integra il sintonizzatore televisivo Digitale terrestre (DVB-T) per la ricezione dei canali radiotelevisivi in chiaro (no pay-tv) con funzionalità PVR, un hard-disk da 500 GB per l'archiviazione dei contenuti e delle videoregistrazioni dei programmi radiotelevisivi, un sistema di acquisizione per catturare i segnali audio e video di sorgenti esterne (camcorder analogico, VCR, ecc.) e registrarli sull'HDD.

Il player multimediale è compatibile con la quasi totalità dei formati e standard esistenti (anche con il contenitore MKV), sia in bassa sia in Alta Definizione, la connessione con dispositivi di rete avviene sia via cavo Ethernet sia in Wi-Fi (standard 802.11n con velocità massima teorica di 250 mbps) mentre il collegamento a Tv, monitor e videoproiettori sfrutta le uscite Component, CVBS, RGB Scart e HDMI.

Da segnalare, inoltre, lo scaler/deinterlacer integrato che trasforma i segnali a definizione standard dei contenuti video e dei programmi digitali DVB-T in HD per ottimizzarne la visualizzazione sui televisori LCD/Plasma e videoproiettori con pannelli HD Ready e Full HD.

Dal PC al TV in streaming
La funzione principale del LaCinema Black MAX, così come di tutti i Media Center/Server di ultima generazione, è di riprodurre i contenuti depositati su dispositivi di rete come PC e NAS.
In sostanza, l'apparecchio rileva tutti i contenuti audio, video, fotografici provenienti dai vari dispositivi connessi (e condivisi) in rete, grazie agli appositi applicativi server plug&play (come il TwonkyMedia Server fornito in bundle), e dopo averli ordinati in base a determinate “etichette” (data di creazione, genere, artista, directory, playlist, ecc.) li riproduce sul Tv o l'impianto audio in modalità streaming, con la stessa semplicità e velocità con la quale si guarda un DVD.

I contenuti sono ospitati in tre diverse sezioni - Videos, Photos, Music - ma è comunque disponibile la funzione di navigazione generale all'interno della rete per qualsiasi tipo di contenuto.
LaCinema Black Max è compatibile con la quasi totalità dei formati e codec audio/video oggi disponibili come Mpeg-1/2/4, DivX, Xvid, WMV9 HD, H.264 HD, MOV, ISO, VOB, IFO, ASF, TS, TP, TRP, M2TS (riprese AVCHD), MP3, WMA, AAC, OGG, AC3, MP4, WAV, LPCM, Jpeg, PNG, GIF, BMP e TIF. Inoltre riconosce e riproduce correttamente il contenitore MKV (Matroska) molto popolare sul web per lo scambio di video in Alta Definizione, il formato HD Mpeg-2/4 (ma non i DivX-HD) e i video con sottotitoli, audio multiplo e surround AC3/DTS.

Gli strumenti di supporto alla riproduzione o semplicemente informativi sono numerosi. Per i video (spazio My Videos) è possibile conoscere la dimensione del file, il codec utilizzato, la risoluzione in pixel, la modalità audio e la data di importazione, selezionare il formato del display (originale, full screen, cinema), i sottotitoli, la lingua audio, la modalità di riproduzione singola/lista e attivare la ripetizione.

Per le fotografie (My Photo) è disponibile l'anteprima in miniatura, gli effetti di transizione cross fading, top to bottom e fade to black, la rotazione destra/sinistra per i formati panorama/ritratto.

Per i brani audio (My Music) la ripetizione, la riproduzione casuale (random), la creazione di playlist e la visualizzazione dei dati ID Tag (titolo brano, autore, genere, anno, ecc.).
Un quarto spazio (Browser) accoglie tutti i tipi di contenuti per la libera navigazione attraverso le cartelle.

Juke-box con HDD da 500 GB
Grazie all'hard-disk interno con capacità di 500 GB, i contenuti presenti su altri dispositivi possono essere copiati e riprodotti anche quando si utilizza il LaCinema Black MAX al di fuori della propria rete locale, come ad esempio a casa di amici oppure in vacanza.

La procedura di copia è semplice e sfrutta sia le connessioni LAN Ethernet e Wi-Fi sia le porte USB client (per Pen Drive, HDD, player portatili, fotocamere, ecc.) e host (PC). In quest'ultimo caso, il PC riconosce il Media Center LaCie come un dispositivo di mass storage ed è sufficiente trascinare i file dall'HDD del PC a quello del LaCinema Black MAX.

Per la copia da PC e NAS via LAN e da dispositivi USB client bisogna invece selezionare il file e la cartella, evidenziarla (tasto “spunto” del telecomando), selezionare la destinazione, premere il tasto “setting” e scegliere la voce Paste marked items (copia elementi selezionati).

L'hard-disk presente può essere utilizzato anche come supporto di registrazione per le funzionalità PVR e videorecording illustrate più avanti. Le tre porte USB Client possono riprodurre i contenuti presenti su Pen Drive, HDD, adattatori memory card ed altri dispositivi USB formattati in FAT32, NTFS, HFS+ e Linux.

Menu sobrio e chiaro
La home page del menu OSD, alla quale si accede premendo il tasto Home del telecomando, ospita cinque grandi icone monocromatiche per l'accesso ai canali radiotelevisivi digitali ed ai contenuti (spazi video, foto, audio, generale/browser) più una sesta di piccole dimensioni per il menu dei settaggi (icona ingranaggio).

La navigazione si attiva tramite i tasti freccia del comando multidirezionale e il tasto play/pausa mentre le voci di menu, almeno in questa prima versione firmware, sono in lingua inglese, francese, tedesca e spagnola ma non italiana.
Decisamente accattivante la soluzione scelta per evidenziare le icone principali della home page: un alone di luce azzurra che richiama quello prodotto dai led blu alla base del pannello frontale.

Tutte le voci di configurazione si trovano nel menu Settings che comprende 7 sezioni: General, TV, Video/Photo, Connection, Network, Advanced, Version. Ai piedi della schermata sono riportate anche diverse informazioni di stato come l'orario e la data correnti, il formato video selezionato, la connessione di rete attiva (Ethernet o nome Access Point), lo spazio disponibile sull'HDD.

La sezione General riguarda la scelta delle lingue del menu, del Paese per la tabella frequenze DVB-T, la regolazione di data e ora (fuso, formato, aggiornamento manuale/automatico), la gestione del Parental Control (blocco menu/canali) e l'attivazione del banner d'aiuto.

La sezione TV permette di impostare gli intervalli di tempo di pre e post-registrazione (0-5-10 minuti) per sopperire ad eventuali anticipi o ritardi nella messa in onda del programma che si vuole registrare, sintonizzare i canali automaticamente, attivare la telealimentazione (+5 Vcc sulla presa antenna In).
La voce Video/Photo riguarda la scelta della traccia audio prioritaria e dell'effetto di transizione da utilizzare durante lo slideshow fotografico.

In Connection attiviamo l'impostazione del formato video in uscita da HDMI e Component (480p/60 Hz, 576p/60 Hz, 720p/50-60 Hz, 1080i/50-60 Hz), la modalità di utilizzo delle prese Cinch Component (YUV o RGB per il cavo Scart), il trasporto del segnale audio sulla HDMI, la selezione del frame rate automatico, del formato audio in uscita dalla Toslink (5.1 canali o stereo) e del rapporto d'aspetto (4:3/16:9).

La sezione Network permette di impostare i parametri di connessione alla rete Ethernet o Wi-Fi (indirizzo IP dinamico/fisso, gateway, subnet mask, DNS, Mac address) e di visualizzare i parametri della connessione attiva.

Con Advanced possiamo ripristinare le impostazioni di fabbrica, mentre Version fa apparire i dati di programmazione (software version) ed il numero seriale della macchina.

Alla prima accensione, si avvia la procedura guidata (Setup Wizard) per impostare in sequenza i parametri principali come lingua, Paese, fuso orario, data/ora, formato immagine, Parental Control ed effettuare la ricerca dei canali radiotelevisivi digitali.

Tuner digitale free-to-air compatibile HD
Il sintonizzatore DVB-T integrato nel LaCinema Black MAX assicura la visione dei programmi radiotelevisivi digitali terrestri in chiaro, sia in bassa sia in Alta Definizione (Mpeg-4 H.264). L'assenza delle piattaforme Common Interface e MHP impedisce invece l'accesso alle pay-tv e alle pay-per-view di Mediaset Premium e altri operatori, oltre ai servizi interattivi offerti da alcuni canali.

Il tuner è però arricchito da tutta una serie di servizi standard come la guida elettronica ai programmi e la funzione Parental Control con filtro di visione in base all'età minima consigliata dal broadcaster.

La ricerca delle emittenti digitali avviene solo automaticamente con scansione delle bande VHF e UHF, mentre l'ordinamento in memoria viene effettuato con il sistema LCN (Logical Channel Number), ormai presente su molti decoder e Tv digitali con cui assegnare automaticamente ad ogni canale ricevuto una posizione predefinita all'interno della lista canali (Rai, Mediaset e La7 seguiti da tutti gli altri) senza bisogno di alcun intervento da parte del telespettatore.

Il banner visibile in sovrimpressione con una leggera trasparenza è doppio: in alto viene riportato il numero e il nome del canale, le icone corrispondenti ai commenti audio aggiuntivi (se disponibili) e la scritta “live” se si tratta di una trasmissione dal vivo mentre in basso troviamo l'orario di inizio, il titolo del programma in onda e la barra di avanzamento con l'orario di inizio/fine.

Premendo il tasto settaggi (icona ingranaggio) si attiva una finestra che permette di accedere alla guida EPG avanzata, programmare il timer di videoregistrazione, impostare il formato immagine (originale, full screen, cinema), i sottotitoli e i commenti audio aggiuntivi.

Con il tasto lista appare, invece, sulla sinistra del teleschermo l'elenco dei canali memorizzati da utilizzare per la scelta dell'emittente desiderata, la creazione della lista preferita e, anche in questo caso, l'accesso diretto alla guida EPG.

Quest'ultima è disponibile sia nella modalità singola (programmazione di un solo canale con l'orario di inizio/fine, la durata e una breve descrizione degli eventi disponibili) sia in quella avanzata con cui effettuare la comparazione dei palinsesti di quattro canali per volta all'interno di una griglia dove trovano posto i titoli e l'orario di inizio dei programmi, gli approfondimenti (tasto info) e il motore di ricerca (tasto lista) per data, fascia oraria e lista canali generale/preferita.

Personal Video Recorder semplice ed efficace
I programmi radiotelevisivi digitali possono essere anche registrati sull'unità HDD da 500 GB nelle modalità istantanea e programmata, trasformando quindi il LaCinema Black MAX in un vero e proprio PVR.

La modalità istantanea si utilizza per la registrazione di un programma o di un suo spezzone mentre è in onda e richiede semplicemente la pressione del tasto REC (pallino rosso).
Con i tasti freccia su/giù si può anche prestabilire la durata da un minimo di 30 minuti ad un massimo di 6 ore ad intervalli di 30 minuti, interromperla in un qualunque momento con il tasto stop oppure fermarla temporaneamente con play/pause attivando così il Time Shifting all'interno della registrazione.
Quella programmata offre invece la possibilità di registrare automaticamente qualsiasi evento in palinsesto, selezionando semplicemente il canale di trasmissione, la data, l'orario di inizio/fine e la frequenza (una sola volta, giornaliera, settimanale).

Le videoregistrazioni (file .ts) sono salvate nell'area Video all'interno della cartella My Recordings, da cui possono essere riprodotte come qualsiasi altra clip oppure copiate su dispositivi USB esterni o sul PC tramite la connessione diretta USB Host.
La funzione Time Shifting opera anche durante la visione di un programma televisivo e si attiva con il tasto play/pause.

L'intervallo di tempo esistente tra il programma live e quello registrato/visibile viene mostrato nella barra di avanzamento presente sulla parte inferiore del banner e può essere colmato con il tasto freccia destra per fare avanzare velocemente il filmato fino a farlo combaciare con quello in onda.

Con il tasto freccia sinistra si può invece rivedere una scena appena trascorsa fino ad un massimo di 3 ore nel passato.
La qualità di registrazione è fissa e si basa sul bitrate originario del programma e sullo standard di compressione adottato (Mpeg-2 per i contenuti SD e Mpeg-4 H.264 per quelli HD). Indicativamente, ogni minuto di registrazione occupa circa 20-25 MB sul disco.

Acquisizione e registrazione da sorgenti AV esterne
Grazie agli ingressi audio analogici e video Composito/S-Video possiamo visualizzare i segnali AV di sorgenti esterne come decoder satellitari, camcorder analogici, VCR e, addirittura, videoregistrarli sull'hard-disk.

Basta accedere il tuner digitale, sintonizzare il canale In Video (Composito) o In S-Video e seguire la stessa procedura già illustrata per i canali digitali terrestri. La qualità dell'acquisizione è buona (5 Mbps per il video in formato Mpeg-2 e 224 kbps per l'audio Mpeg 2.0 per un totale di circa 40 MB al minuto di spazio occupato su disco) e rappresenta un'ottima alternativa alle schede PC per digitalizzare i contenuti presenti sui vecchi nastri VHS, VHS-S, Video 8 oppure un programma televisivo ricevuto da un decoder satellitare.

Collegamenti possibili
Sulla parte sinistra del pannello posteriore troviamo le prese di antenna IEC per il sintonizzatore digitale terrestre (In antenna e Out passante per TV, VCR, DVD-R, ecc.), l'uscita audio digitale ottica (presa Toslink) per il collegamento ad un impianto audio Hi-Fi o Home Theater (AC3/DTS ready) e diversi Cinch che forniscono in uscita i segnali audio e video analogici (CVBS, Component e RGB).

Al centro è visibile la HDMI, tre porte USB (due di tipo A per dispositivi Client come Pen Drive, HDD, MP3, fotocamere, ecc. ed una di tipo B per il collegamento con un PC - Host) e la RJ45 dell'interfaccia Ethernet, mentre a destra troviamo gli ingressi AV analogici (CVBS, S-Video, audio stereo) per la funzione di acquisizione audio/video.

All'estrema destra sono, infine, situati la presa di alimentazione coassiale (12 Vcc) ed il tasto reset per il ripristino delle impostazioni di fabbrica. Anche se il parco connessioni non contempla una presa Scart è possibile ricavare i segnali audio analogico e video RGB (Component+CVBS) dalle prese Cinch della sezione Out attraverso l'adattatore fornito in dotazione e selezionando l'uscita RGB dalla Component nella sezione Connection.

Un secondo adattatore, sempre con spina Scart maschio, può essere collegato alle prese In per la cattura e la registrazione dei segnali audio/video di dispositivi esterni dotati di Scart. Sia la Component
sia la HDMI sono compatibili con i formati SD da 480p/576p e HD 720p/1080i con refresh di 50 e 60 Hz.

DATI TECNICI DICHIARATI
Formati/codec supportati: Audio: MP3, WMA, AAC, OGG, AC3, MP4, WAV/LPCM; Video (max 1080p): Mpeg-1, Mpeg-2 / HD, Mpeg-4, DivX, Xvid, H.264 HD, WMV9 HD, AVI, MPG, MP4, MKV, WMV, MOV, ISO, VOB, IFO, ASF, TS, TP, TRP, M2TS; Immagini: Jpeg (no progressivo), BMP, PNG, GIF, TIF
Standard video: Pal SD (576i/p), Ntsc SD (480p/i), 720p 50-60 Hz, 1080i/50-60 Hz
Interfaccia USB: Hi-Speed 2.0 (compatibile 1.1)
Rete: Ethernet 10/100 Mbps, Wi-Fi 802.11n
HDD: Interno da 500 GB
Tuner televisivo: Si, DVB-T free-to-air compatibile Mpeg-2 e Mpeg-4 H.264 (canali SD e HD)
Uscite video: CVBS (1x Cinch), Component (3x Cinch), RGB Scart (6x Cinch - con cavo adattatore fornito in dotazione), HDMI
Uscite audio: Analogica (2x cinch), digitali (S/PDIF elettrico via HDMI e ottico Toslink - compatibili Dolby AC3/DTS Pass-through)
Ingressi video: CVBS (1x Cinch), S-Video (1x mini-din)
Ingressi audio: Analogico (2x Cinch)
Altre prese: IEC antenna (1x IN, 1x OUT passante), 3x USB tipo A (Client - 1 sul frontale), 1x USB tipo B (Host), 1x RJ45 (Ethernet 10/100), 1x jack coassiale (alimentazione 12 Vcc)
Requisiti di sistema: Windows 2000/XP/Vista: processore Intel Pentium II da 500 MHz o superiore, Ram 256 MB o superiore, porta USB, connessione Internet, router Ethernet/Wi-Fi 802.11b/g/n; Sistema operativo Mac OS 10.3.9 o superiori: processore Intel Core Duo, Ram 1 GB, server multimediale UpnP per lo streaming di contenuti, connessione Internet
Alimentazione: 12 Vcc (tramite alimentatore esterno 100-240 Vca - 12 Vcc 4A)
Dimensioni: 234x46x225 mm
Peso: 1,9 kg
Contenuto del kit: LaCinema Black MAX; Telecomando con batterie; Alimentatore; Cavo adattatore Cinch/Scart RGB (video Out); Cavo adattatore Cinch+mini-din/Scart CVBS/S-Video (video In); Cavo HDMI; Cavo USB; CD-Rom con applicativo TwonkyVision Media Server 5.0 per Win/Mac e manuale d'uso in PDF; Guida rapida d'installazione
Prezzo: Euro 449,90

DA SEGNALARE
+ Interfacce USB, Ethernet e Wi-Fi 802.11n
+ Hard disk integrato da 500 GB
+ Sintonizzatore digitale terrestre compatibile HD
+ Funzionalità PVR e acquisizione AV
+ Upscaling dei segnali SD fino a 1080i
+ Compatibile con molteplici formati e codec AV
+ Semplicità d'uso e configurazione
- Slot Common Interface non disponibile
- Firmware “acerbo”

PER INFORMAZIONI
LaCie Italy
www.lacie.com/it/
Tel. 02 8268171

Pubblica i tuoi commenti