Il DVB-T da solo non basta

Settembre
A complicare ulteriormente la situazione, secondo Sabbagh, sarà la progressiva diffusione dei TV Ultra HD che, entro un paio d'anni, porteranno la richiesta di banda a superare i mille miliardi di Gigabytes, circa uno Zettabyte: un quantitativo molto elevato, che solo il satellite è in capace di garantire perché già pronto per la nuova fase di evoluzione tecnologica, grazie alla disponibilità di banda e a un costo sostenibile per le infrastrutture.
Pietro Guerrieri, Direttore Generale di SES ASTRA Italia, si è invece espresso sul Digitale terrestre, analizzando la situazione italiana a dieci anni dalla legge Gasparri. «Il DVB-T non è una tecnologia in grado di soddisfare, da sola, la richiesta di banda necessaria nel prossimo futuro - spiega Guerrieri - e anche in questo caso, è nella sinergia con il satellite la risposta più affidabile alle necessità che la tecnologia impone».
http://it.ses.com

Pubblica i tuoi commenti