impianto SAT – Canali satellitari indipendenti

Maggio 2008.
Approfitto della vostra conoscenza tecnica per risolvere un problema sul mio e unico impianto SAT. Ho una parabola con doppio LNB Twin per Astra/Hotbird collegato ad un ricevitore Topfield 5000 PVR con regolare abbonamento a Canal Digitaal. Normalmente sintonizziamo il ricevitore o sui canali italiani in chiaro di Rai/Mediaset oppure sul bouquet olandese, dato che qui in Olanda non c'è la possibilità di ricevere i segnali terrestri italiani.
Esiste secondo voi un metodo per vedere i canali satellitari italiani e il bouquet olandese su due diversi televisori nello stesso momento, eventualmente sfruttando il sistema via cavo esistente per inserire quei 20/25 canali che abitualmente guardiamo? Tenete conto che non possiamo tirare altri cavi satellitari.
Roberto

Il ricevitore Topfield TF5000 PVR, seppur dotato di doppio tuner, non è in grado di riprodurre contemporaneamente due diversi canali e rendere disponibili così i rispettivi segnali audio e video sui televisori.
Il doppio tuner, infatti, garantisce soltanto la visione e la registrazione di due canali, pur se appartenenti a transponder e satelliti diversi.

Nel suo caso potrebbe rinunciare a questa possibilità e collegare la seconda uscita dell'LNB twin ad un altro decoder free-to-air da utilizzare per la sola ricezione dei canali in chiaro trasmessi da entrambi gli slot satellitari, sia italiani sia di altri Paesi.
Questo decoder può essere posizionato accanto al Topfield e, attraverso un normale ripetitore audio/video/telecomando, si potrebbero inviare i segnali dei canali ad un televisore posizionato in un'altra stanza, garantendo in questo modo anche il cambio dei canali con il telecomando originale del nuovo decoder.

Questa soluzione non richiede cablaggi aggiuntivi e può essere facilmente adattata ed estesa a più televisori semplicemente acquistando moduli riceventi aggiuntivi.
Tenga, però, presente che i segnali AV di questi ripetitori utilizzano la banda di frequenza a 2 GHz, soggetta a disturbi provenienti da telefoni cordless DECT o forni a microonde.
Non è possibile, invece, modulare il segnale dei canali italiani nell'impianto via cavo esistente perché il servizio è gestito direttamente dall'operatore locale.

Pubblica i tuoi commenti