impianto SAT – Da mono a dual feed centralizzato

Maggio 2009.
Abito in un condominio dove è presente un impianto satellitare centralizzato con convertitore universale a 4 uscite separate al quale vorremmo affiancare un secondo LNB puntato su Astra 19,2° Est. I diversi installatori che abbiamo contattato non hanno saputo garantirci il funzionamento. Attualmente ci sono 15 utenti collegati all’impianto ma gli appartamenti sono 30. Secondo voi è possibile effettuare questa modifica sfruttando l’impianto esistente e senza spendere una fortuna?
Alessandro C.

La trasformazione dell’impianto condominiale centralizzato multiswitch da singolo a doppio feed con distribuzione dei segnali satellitari di due slot orbitali (nel vostro caso Eutelsat Hot Bird 13° est e Astra 19,2° Est) è un’operazione assolutamente fattibile e comporta l’aggiunta di un secondo LNB di tipo “quatro”, ovvero con 4 uscite corrispondenti ad altrettante polarità/piani di frequenza (verticale/banda bassa, verticale/banda alta, orizzontale/banda bassa, orizzontale/banda alta), l’installazione di un supporto dual feed compatibile con la parabola esistente, la sostituzione degli attuali multiswitch radiali a 5 ingressi (4 sat e 1 terrestre) con nuovi modelli a 9 ingressi (8 sat e 1 terrestre).

In base alla vostra posizione geografica, l’installatore valuterà poi se mantenere l’attuale parabola oppure sostituirla con una più grande per consentire o migliorare la ricezione dei satelliti Astra a 19,2° Est.

Se i multiswitch sono tutti installati nelle vicinanze dell’antenna, ad esempio nel solaio condominiale, la trasformazione non comporta alcun intervento sulle discese d’antenna destinate ai vari appartamenti.

Se, invece, i multiswitch sono stati collocati ai vari piani e collegati tra loro attraverso un montante principale da 5 cavi, bisognerà aggiungerne altri 4.

Pubblica i tuoi commenti