impianto SAT – Decoder in conflitto

Dicembre 2008.
Mi affido a voi per un problema di ricezione sulla frequenza 11,355 GHz V di SKY (messaggio del decoder Skybox “segnale assente dalla parabola”). Il mio impianto satellitare è composto da una parabola da 80 cm, un LNB a doppia uscita con figura di rumore 0,2 dB, due partitori a un ingresso e due uscite montati sul balcone per avere quattro discese d'antenna destinate ad altrettante stanze, 50 metri di cavo coassiale. Il problema si verifica quando i due decoder collegati allo stesso partitore si trovano uno in standby e l'altro acceso. Se invece tolgo l'alimentazione al decoder in standby, i canali che trasmettono su questa frequenza si vedono regolarmente. Ho provato anche a montare un amplificatore di linea prima del partitore ma non ho ottenuto alcun beneficio. Come mai? Quale soluzione alternativa mi consigliate? Vi ringrazio anticipatamente e vi faccio i complimenti per la rivista che trovo molto professionale.
Massimo C.

Molti decoder digitali, anche quando si trovano in standby, continuano ad inviare all'LNB o allo switch DiSEqC tramite la presa Antenna In la tensione o i toni di commutazione come se fossero ancora accesi.
Non si tratta di un difetto bensì di una precisa scelta dei progettisti per consentire al decoder di ricevere gli eventuali aggiornamenti firmware e altri contenuti (messaggi, nuova lista canali, ecc.) durante i periodi di inattività.

Quando vengono collegati ad un partitore di segnale insieme ad un altro decoder, possono quindi impedire la corretta ricezione dei canali, che non dipende dal livello o dalla qualità del segnale proveniente dall'LNB. Nel suo caso esistono due possibili soluzioni.

La più semplice ed economica è togliere l'alimentazione di rete tramite l'apposito interruttore (ove presente) oppure scollegare fisicamente la presa del decoder che deve rimanere spento.

Quella più funzionale (ma anche costosa) è sostituire l'attuale LNB a doppia uscita con uno a quadrupla uscita capace di gestire, contemporaneamente e senza interferenze, fino a 4 decoder. In questo caso, però, bisogna verificare che le canaline possano ospitare altri due cavi coassiali oltre ai due già presenti.

Pubblica i tuoi commenti