Impianto SAT – Indeciso sul tipo di parabola

Mi sono avvicinato al mondo del satellite solo da poco tempo e, dopo la prima esperienza con la parabola sul balcone, vorrei installare qualcosa di più serio, possibilmente sul tetto del condominio. Considerando che abito a Bologna e che gradirei visitare per bene la fascia di Clarke, cosa mi consigliate di acquistare?

Roberto S.

Se escludiamo le grandi parabole che richiedono un notevole budget, un sistema di fissaggio particolarmente robusto, un motore H-H oppure a pistone e quelle piccole che hanno un guadagno insufficiente per ricevere i canali di diversi satelliti, la soluzione migliore, secondo noi, è la classica offset da 100-120 cm motorizzata con un sistema mono-cavo DiSEqC 1.2 o USALS. L’installazione va effettuata sul tetto del condominio oppure in altro luogo idoneo da parte di personale qualificato, dopo avere ottenuto l’autorizzazione da parte dell’assemblea. Il metodo “fai-da-te”, in questo caso, non deve essere preso nemmeno in considerazione per i numerosi fattori di rischio connessi all’installazione. Il palo che sorreggerà la parabola dovrà, infatti, garantire la massima resistenza anche in presenza di forte vento (soprattutto se lo stabile ha molti piani), la parabola dovrà essere assicurata con un cavo di acciaio per evitare distacchi e cadute accidentali. Inoltre, sarà necessario procedere con cura al puntamento e al settaggio del motore con idonea strumentazione. Prima di effettuare l’installazione della parabola, bisognerà inoltre individuare il percorso dei cavi dall’antenna al suo appartamento, sfruttando canaline preesistenti o realizzarne di nuove. In entrambi i casi, se possibile, suggeriamo di infilare qualche cavo in più (es. 3-4) rispetto al necessario così da poter effettuare futuri upgrade con il minimo sforzo. L’alternativa alla parabola motorizzata da 100-120 cm è quella toroidale da 80-90 costituita da due riflettori conformati in modo da ottenere una “linea focale” al posto del “punto focale” delle normali antenne offset o primo fuoco. Questo permette di posizionare diversi LNB per altrettante posizioni orbitali (es. 16 in un arco di 40°) garantendo quasi gli stessi risultati di un’antenna offset dello stesso diametro.

Pubblica i tuoi commenti