impianto SAT – Multifeed con DiSEqC 1.0

Luglio 2008.
Sono un vostro appassionato lettore e vi scrivo per un chiarimento sul sistema di commutazione DiSEqC 1.1. Premetto che ho interpellato diversi tecnici senza però ottenere risposte soddisfacenti.
Possiedo un decoder Clarke-Tech 2100 plus configurato per la ricezione di 4 satelliti (DiSEqC 1.0) e sarei intenzionato ad estendere l'impianto per ricevere il doppio dei satelliti. Vista la difficoltà a reperire un commutatore DiSEqC 1.1, secondo voi è possibile sfruttare lo switch 0/12 Vcc in abbinamento ad una coppia di switch DiSEqC 1.0? Vi ringrazio in anticipo per la risposta e per il supporto a chi, come me, sta compiendo i primi passi in questo fantastico mestiere del tecnico-installatore di impianti Tv.
Vincenzo M. - Sestri Levante (GE)

Innanzitutto la ringraziamo per i complimenti e le auguriamo tanta fortuna per il suo lavoro.
Il Clarke-Tech 2100 Plus può tranquillamente gestire i sistemi di commutazione DiSEqC 1.0, 1.1, 1.2 e USALS (1.3) ma non dispone di una uscita 0/12 Vcc attivabile da menu e associata alle varie configurazioni dell'impianto (satelliti, LNB, ecc.).

Questo significa che la sua proposta di utilizzare un sistema combinato DiSEqC 1.0 + 0/12 Vcc non è fattibile con questo modello mentre rappresenta una valida alternativa al DiSEqC 1.1 per tutti i decoder con uscita 0/12 Vcc tramite presa cinch RCA.

È vero che gli switch DiSEqC 1.1 sono piuttosto difficili da trovare nei negozi ma l'impresa non è certo impossibile.
Spaun e EMP-Centauri, ad esempio, propongono due soluzioni molto interessanti e perfettamente compatibili con il CT2100 e con tutti i decoder compatibili DiSEqC 1.1.

Il SUR 420 F di Spaun si collega al decoder e ad una serie di switch DiSEqC 1.0 per controllare fino a 16 LNB (64 utilizzando un secondo switch DiSEqC 1.1).

I prodotti dell'azienda tedesca sono distribuiti da Mediasat (http://www.mediasat.com/content.asp?SUBC=727&L=1&IdMen=241).
EMP-Centauri, invece, propone lo switch P.168 che, a seconda delle versioni, consente di gestire fino a 8 LNB (o multipli) attraverso comandi DiSEqC 1.0, 1.1 e 1.2, distribuire il segnale terrestre e molto altro.
Per maggiori info: http://www.emp-centauri.cz/pdf/Profi_line_168.pdf

Pubblica i tuoi commenti